Cerca

Un uomo si fa derubare

con il trucco del finto malore

Un uomo si fa derubare
 

La gentilezza non sempre paga. La penserà sen’altro in questa maniera l’uomo di 41 anni, aggredito e derubato la scorsa notte in via Zanica, grazie al  trucco del finto malore, da una donna e due suoi complici. L'uomo, alla guida della sua Jeep Cherokee, si è fermato perchè attirato da una giovane donna che, sbracciandosi, sembrava avesse bisogno di un aiuto. Appena si è fermato sono arrivati due individui che lo hanno strattonato fuori dall'auto, colpito a pugni sul viso e sono quindi scappati insieme alla complice. Secondo il suo racconto i due che lo hanno aggredito sarebbero nordafricani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brunello.faraldi

    12 Novembre 2009 - 17:05

    e poi gli italiani sono razzisti, abbiamo già i ns. delinquenti,dobbiamo tenerci anche gli altri?Certamente ammesso che li trovino ci sarà sempre la solita imbecillità,denuncia a piede libero,per cui è dire perseverate che tanto non succede niente.

    Report

    Rispondi

  • Shift

    12 Novembre 2009 - 17:05

    La legge dovrebbe prendere in esame di sanzionare con una maggiorazione pesante della pena un simile comportamento da parte dei rapinatori. Pazienza che ci sia stata la rapina ma è stata effettuata carpendo la fiducia e l'umanità di una persona. Sembrerebbe una cosa ininfluente, ma un tale modo di procedere influenzerà inevitabilmente il comportamento futuro di eventuali altri cittadini spinti dall'umanità ma che potrebbero bloccare tale spinta umana, all'evenienza di un aggressione premeditata con tale trucco, finendo per non intervenire e facendosi i fatti propri, mentre la persona in questione potrebbe avere realmente bisogno d'aiuto. E' ben per questo che tali rapinatori devono scontare una maggiorazione di pena rispetto al reato commesso, perchè in pratica è come se ne avesero commessi due di reati.

    Report

    Rispondi

blog