Cerca

Niente aula gratis agli islamici

Peschiera, bufera sul comune

Niente aula gratis agli islamici
A Peschiera è polemica sulla decisione di un assessore del comune, Mariangela Bellini, che non vuole concedere gratis un'aula del comune agli arab iguidati da Osama Sayed. Lo riporta La Gazzetta del Sud Milano. La titolare alla delega ai Servizi sociali in seno alla Giunta Falletta è stata accusata di «razzismo ideologico» dalla lista civica di opposizione Base Democratica e dall'associazione islamica «Al Badr».

Gli islamici volevano festeggiare la loro ricorrenza coranica chiamata Aid Al Adha, che commemora il sacrificio di un profeta su ordine divino, in uno spazio comunale senza pagare. Dopo il diniego dell'assessore, Osama ha chiamato il Pd e la lista civica e così alcuni esponenti di Base Democratica si sono pronunciati: "La sentenza è lesiva della dignità degli individui che lavorano in quest’associazione e persegue un’idea di ghettizzazione di coloro che vivono con impegno nella nostra comunità. Le associazioni e le forze politiche devono prendere le distanze in modo netto e deciso perché da noi la convivenza tra culture diverse è sempre stata un valore. Non a caso ad esempio la Caritas organizza da alcuni anni la Festa delle Genti».
Osama, per protesta, ha cancellato la propria associazione dall’elenco comunale di Peschiera. Una scelta accolta dal parlamentare di zona Marco Rondini con un’alzata di spalle: «Meno male - ha tagliato corto l’onorevole -; vadano pure in Arabia o in Tunisia a fare proseliti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ercole.bravi

    16 Novembre 2009 - 09:09

    un mio amico, quando esasperato per le eccessive richieste, è solito dire: e una fetta di c..o? ho parzialmente nascosto il termine ma credo sia comprensibile. Mi sento talmente esasperato per queste continue richieste dai muslim, che onestamente il non trovare un politico con le palle che sappia chiedere obbligatoriamente la reciprocità ai paesi nei quali questi rompiscatole hanno avuto i natali, mi rende sempre meno positivo. Questo continuo cercare di mediare, da parte nostra sui desiderata e bisogni degli extra-religiosi, mi sta veramente scocciando. Quando si avranno poi delle reazioni cattive in contesti religiosi, sarà troppo tardi per fermare l'onda di piena. Saluti alla famiglia

    Report

    Rispondi

  • saccarina3

    16 Novembre 2009 - 09:09

    Che gli diano le loro sedi del PD se ci tengono tanto (gratuitamente)!!!!!

    Report

    Rispondi

  • Shift

    15 Novembre 2009 - 22:10

    Perchè mai gli si dovrebbe dare un aula? Gli islamici continuano con le loro richieste sempre maggiori per farci abituare a obbedirgli e a cedere. In questo ricevono l'aiuto di quelli del PD, come si è visto sono d'amore e d'accordo. Questa gente deve essere rispedita tutta a casa loro a rompere ai loro governanti e non agli italiani.

    Report

    Rispondi

  • vauban73

    15 Novembre 2009 - 22:10

    Tanti calci dove non batte il sole... Forse i lor signori pensano ancora di essere ai tempi PRIMA DELLE CROCIATE: ovvero a quando CI INVASERO, facendo dei Cristiani ciccia di porco e, nei secoli di dominio, quelli che non si erano islamizzati ( i Dhimmi )erano costretti a pagare una tassa salata ed a stare un gradino sotto di loro.... Cari miei: ora la "Dhimma" pagatela voi. NON SIAMO PIU' TERRA DI CONQUISTA. E SE NON VI AGGRADA FATEVI SOVVENZIONARE DAI BUZZONI SCIEICCHI CHE NAVIGANO NEI PETROLDOLLARI. OPPURE TORNATE DOVE SPLENDE IL SOLE DI aLLAH E SIETE RIMASTI AL MEDIOEVO. AVETE STRAROTTO. NON PREVALEBUNT!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog