Cerca

"Al via la propaganda armata"

Volantino Nat a giornali e tv

8
"Al via la propaganda armata"
 ''Scegliamo ora la strada della propaganda armata e della violenza diffusa perché ogni altra strada ci è stata preclusa dal REGIME''. E' questa una delle frasi contenuta nel manifesto firmato dai Nuclei di Azione territoriale (Luca e Anna Maria Mantini), recapitata stamane alla Rai e ad alcuni quotidiani. Un documento elaborato e condiviso da cinque nuclei (Milano, Torino, Bergamo, Lecco e Bologna), e dal titolo "Rispondiamo alla violenza legalizzata del regime per una propaganda armata delle lotte sociali''. Un documento di 4 pagine in cui i rappresentanti si scagliano contro il governo e non risparmiano gli industriali, 'il monopolio televisivo ed i giornali', la chiesa 'cattolica e oscurantista', la destra e il Partito democratico.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • livingston

    17 Novembre 2009 - 09:09

    potrebbero essere frasi prese dal blog di beppe grillo....gente come lui, di pietro e compagnia bella concorrono a fomentare questi squilibrati denigrando le istituzioni e urlando al regime...di 1 milione di commentatori il 99,9% scrive e basta e i danni li fa solo nelle urne...ma quello 0,1 %?? eccolo.

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    17 Novembre 2009 - 09:09

    E la magistratura che fa? Ancora apre nessun fascicolo? E la Prestigiacomo è ancora contraria a riaprire Santo Stefano, Porto Azzurro e l'Asinara? Ma come, più deficienti se ne vanno e più ne entrano al governo e parlamento? Degli umori della maggioranza popolare non frega niente a nessuno?

    Report

    Rispondi

  • agmenquadratus

    17 Novembre 2009 - 09:09

    Non fosse che questi soggetti sono effettivamente capaci di uccidere, non ci sarebbe che una parola per definirli: coglioni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media