Cerca

Rotondi contro pausa pranzo

"È un danno per il lavoro"

Rotondi contro pausa pranzo
 «La pausa pranzo è un danno per il lavoro, ma anche per l'armonia della giornata. Non mi è mai piaciuta questa ritualità che blocca tutta l'Italia». Sono queste le parole del ministro Gianfranco Rotondi intervistato dalla tv web «KlausCondicio».  Nel video in onda su You Tube, il ministro spiega:«non possiamo imporre ai lavoratori quando mangiare, ma ho scoperto che le ore più produttive sono proprio quelle in cui ci si accinge a pranzare. Chiunque svolga un'attività in modo autonomo, abolirebbe la pausa pranzo. Casomai sarebbe meglio distribuirla in modo diverso, come avviene negli altri Paesi».

Smentita- Il ministro però smentisce: «Non ho fatto nessuna proposta di abolire la pausa pranzo, ho solo detto a un giornalista che io l'ho abolita da vent'anni e lo stesso consiglio alla Camera dei Deputati, perchè quella è l'ora in cui si lavora meglio». Il ministro ha poi aggiunto come sia ovvio che i lavoratori debbano avere le loro pause e devono mangiare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ghorio

    23 Novembre 2009 - 17:05

    Il ministro Rotondi evidenzia la questione della pausa pranzo, a suo parere "ostacolo" per la migliore produzione. Strano che questo problema viene sollevato da un ministro, originario della Puglia, dove impera la "controra", che corrisponde alla"pennichella" romana. Ad ogni modo si potrebbe valutare il tutto e poi trovare la soluzione. Naturalmente dando le contropartite ai lavoratori. IL tutto per una migliore organizzazione scientifica del lavoro, oggetto di studio nei libri di economia politica. Giovanni Attinà

    Report

    Rispondi

  • marino43

    23 Novembre 2009 - 15:03

    Si!! ha ragione...spero che dica anche che tutti i lavoratori devono dotarsi di "pappagallo" e padella per i propri bisogni corporali...e per gli stitici basta un pannolone ( gli acquisti si possono fare presso un grande magazzino di proprietà di un suo amico!!). Devono fare un respiro si e uno no per diminuire i tempi di respirazione. Bravo Ronchi !!! avanti così ..e diminuiremo il numero dei pensionati...un bel guadagno per lo stato.

    Report

    Rispondi

  • libero42

    23 Novembre 2009 - 15:03

    Non sapendo più cosa inventarsi per distogliere l'attenzione dalla crisi e dai problemi reali, ora tocca al povero Rotondi ad esternare la geniale proposta. Forse perchè da buon ex DC è abituato a mangiare sempre e comunque. Infatti, pur di rimanere al governo avrà cambiato partito una decina di volte. Bene in attesa di altri lampi di genio del Ministro per l'Attuazione del Programma (sic), tipo reintroduzione della frusta e del gong per scandire il tempo, se non già proposto dal suo collega Brunetta, auguriamogli buon appetito. P.s. Ci rivedremo alle prossime elezioni.

    Report

    Rispondi