Cerca

Brenda ricevette 30 mila euro

Cafasso, si va verso l'omicidio

Brenda ricevette 30 mila euro
Forse omicidio la morte del pusher dei transessuali. Potrebbe diventare un'indagine per omicidio quella relativa alla morte di Gianguerino Cafasso, il pusher legato all'ambiente romano dei transessuali e indicato come il regista del video del ricatto dai carabinieri indagati.
Il 12 settembre scorso Cafasso morì per infarto provocato da overdose in una stanza di un albergo sulla via Salaria in cui viveva. Aveva 36 anni. L'autopsia fu eseguita immediatamente dopo il decesso, ma alla luce degli sviluppi della vicenda Marrazzo - in particolare la morte sospetta di Brenda - sono stati disposti alcuni approfondimenti. Non sarà necessaria la riesumazione della salma: sono sufficienti i prelievi già effettuati.
Sono gli approfondimenti relativi agli esami tossicologici - modalità di assunzione e quantità della sostanza stupefacente sono al centro di tali approfondimenti - che potrebbero dare la svolta all'inchiesta.
I magistrati hanno anche sentito Jennifer, il transessuale che condivideva la stanza d'albergo con Cafasso e che la sera del delitto si trovava con l'uomo. Il fascicolo potrebbe subire variazioni all'esito delle conclusioni degli accertamenti medico-legali.

Nuovi compensi - China, transessuale amica di Brenda, ha dichiarato dei compensi di 30 mila euro che il trans - trovato morto nel suo appartamento venerdì mattina - avrebbe ricevuto dall'ex governatore della regione Lazio. «Sì, mi ha raccontato dei compensi. Era uscita con Marrazzo, poi mi ha chiamato e mi ha detto di andare a casa sua per vedere una cosa. In quella circostanza ho contato i soldi: erano 28 mila euro, 2.000 li aveva già spesi». Le rivelazioni della trans sono state fatte in risposta ad una domanda di Bruno Vespa sui compensi che Brenda avrebbe chiesto durante un incontro sessuale con Piero Marrazzo. L'intervento alla registrazione di "Porta a porta" andrà in onda questa sera su Raiuno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ariete84

    23 Novembre 2009 - 18:06

    30.000 Euro: non male per un(a) clandestino, al netto di qualsiasi tassa. Assistenza medica e tutti gli altri servizi a nostro carico. Ma erano tutti di Marrazzo in persona o la regione finanziava? Non mi aspetto certo che qualcuno indaghi su questo.

    Report

    Rispondi

blog