Cerca

Juventus, bilanci truccati

Assolta la 'Triade'

Juventus, bilanci truccati
Antonio Giraudo, Luciano Moggi e Roberto Bettega sono stati assolti al processo per i conti della vecchia gestione della Juventus. "Il fatto non sussiste", si legge nella sentenza. Le plusvalenze non sono reato. La causa si è celebrata con il rito abbreviato ed era lo sbocco dell’inchiesta sulle cosiddette plusvalenze sulla compravendita di giocatori. I pm Marco Gianoglio e Antonio Pacileo avevano chiesto tre anni per Luciano Moggi e Antonio Giraudo, due anni per Roberto Bettega. La Juventus aveva proposto di patteggiare una pena pecuniaria, ma il giudice, Dante Cibinel, non solo non ha accolto la proposta, ma ha assolto la società.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • leponzio

    24 Novembre 2009 - 19:07

    scusa , ma cosa centra Balotelli con i presunti casini contabili della juve ????

    Report

    Rispondi

  • angelo.Mandara

    24 Novembre 2009 - 15:03

    Si è criticato lungamente le curve juventine per i cori anti-Balotelli sul becero comportamento (sempre indiscutibile) che farebbe pure rischiare penalità a tifoseria e Società. Ma sull'altro piatto della bilancia dev'essere pure messo il giocatore in questione, altrimenti non si spiegherebbe che tale "colored" riscuote "l'avversione" da così tanti spalti europei. Il giocatore azzurro-nero rischia sempre meno di quello che rischia lo stadio che lo ospita (questa anomalia dev'essere spiegata !!). Non solo ma l'indisponente comportamento del giovanotto spesso è accompagnato da pesanti e cattivi falli sui giocatori avversari che ne aumentano l'ostilità delle locali tifoserie. Il giovane e sicuramente talentuoso Balotelli, arrivato all'Inter "grezzo", sembra essere rimasto tale...senza che l'Inter stesso si sia preso cura di migliorarlo e caratterialmente e disciplinarmente (..forse tornandogli comodo anche così nelle sembianze del giovane leone libero di graffiare e provocare). Ed allora il soggetto, sui campi di gioco, deve passare sotto l'attento e stretto giudizio e controllo degli arbitri, che ahinoi...spesso sorvolano. Ma attenzione a chi volesse veder del "razzismo applicato", nel caso specifico, non può che voler colpire la Juventus ed i suoi tifosi...e quando il becero coro "se saltelli...muore Balotelli" voleva essere un invito alla "ola"...beh, direi che questo non è mai stato accolto dalla totalità degli spalti. A Genova e Bologna, poi, con Inter e Balotelli in campo...pare che l'tmosfera fosse molto più surriscaldata. Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • leponzio

    24 Novembre 2009 - 13:01

    grande juve tutto al posto. ricominciaaaaaaamooooooooooo! ed ora lo scudetto.

    Report

    Rispondi

blog