Cerca

Dodicimila euro in arance

per i bimbi dal labbro leporino

Dodicimila euro in arance

Buone notizie per la città di Milano che è riuscita a diventare per una notte la ‘capitale morale’ delle arance e del buon cuore. È quello che è accaduto ieri sera al ristorante Savini di Milano dove 400 persone, del mondo della moda, della politica, della carta stampata e degli affari si sono riunite per comprare le arance di Ribera e sostenere l’operato di ‘Operation Smile Italia onlus’. Durante il corso della manifestazione, sono state tantissime le prenotazioni delle cassette di arance di Ribera per le ordinazioni natalizie, per un totale di ricavato che sfiora i 12.000 euro. La Fondazione, presieduta da Santo Versace, è attiva, da 27 anni, in circa 30 Paesi del mondo, per restituire ai  bambini, affetti da labbro leporino e palatoschisi, la possibilità di tornare a  mangiare, parlare e sorridere.

 ‘Missione sorriso’ - Bastano solo 45 minuti per ridare il sorriso a un bambino. Lo sanno bene i volontari di Operation Smile Italia Onlus che, dal 1982, realizzano programmi medici, in oltre 50 Paesi del mondo, per intervenire chirurgicamente sulle gravi malformazioni facciali infantili, come labbro leporino e la palatoschisi. La Fondazione è nata per donare la speranza di un sorriso e di una vita decorosa a tutti quei bambini che nascono affetti da tali malformazioni, nei paesi più disagiati e poveri del mondo, e che difficilmente potrebbero avere accesso al trattamento chirurgico. Tali malformazioni non sono solo un problema estetico e causa di un grave disagio sociale ma costituiscono un vero e proprio impedimento per la respirazione, l’allattamento, la masticazione e l’articolazione delle parole. I bambini nati con un “buco” nel labbro o nel palato, infatti, vengono spesso emarginati dagli altri bambini e, a volte, anche dagli adulti, che gli attribuiscono soprannomi e li evitano, costringendoli ad allontanarsi dal mondo piuttosto che incontrare le persone ogni giorno.

Per queste ragioni 'Operation Smile Italia Onlus' promuove l’autosufficienza medica dei paesi arretrati con la creazione di strutture specialistiche d’avanguardia e con la formazione del personale medico locale. Un altro importante traguardo che Operation Smile si propone è la creazione di una sinergia scientifica tra le Fondazioni Operation Smile di Europa, Medio Oriente ed Africa, attraverso l’organizzazione di corsi di formazione in chirurgia ortognatica, chirurgia pre-protesica e implantologia. La Fondazione è costituita da volontari medici, infermieri e operatori sanitari che realizzano missioni umanitarie per promuovere lo sviluppo medico nei paesi arretrati, e hanno permesso, fino ad oggi  di operare gratuitamente oltre 115.000 bambini nel mondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog