Cerca

Turismo, 4 giorni di Bit

In Italia evergreen il mare

Turismo, 4 giorni di Bit
Le mete più gettonate d’Italia sono il mare e le città d’arte, meglio se localizzate in Toscana o in Veneto. A rivelarlo è un’indagine dell’Università Bocconi di Milano. Lo studio è stato realizzato in collaborazione con la Borsa Internazionale del Turismo e presentato oggi dalla professoressa Antonioli, in occasione della conferenza stampa sulla Bit, a Milano tra il 18 e il 21 febbraio 2010. La ricerca sugli operatori internazionali che comprano il prodotto Italia traccia il quadro di un’offerta molteplice e sfaccettata: sempre in testa mare (13%) e città d’arte (9%), ma crescono aree rurali e tipologie di viaggio insolite, come quelli in elicottero. La Toscana è la regione prediletta dagli stranieri, seguita da Veneto, Lazio, Sicilia e Lombardia.

Lo studio è solo una delle numerose novità proposte dalla Bit: in occasione del trentennale la Borsa del turismo offre un giro del mondo in 4 giorni attraverso 140 Paesi diversi, 40mila km da percorrere senza stancarsi, un’occasione importante per i tour operator e per i consumatori. E arricchisce il pacchetto con un quarto workshop oltre ai tre già esistenti, Bit Buy World, “che permette al mondo di comprare il mondo” e due aree speciali, Bit 4 Cities e Bit Venues & Locations. La prima è dedicata al city break, il fenomeno in crescita delle vacanze brevi a medio raggio nelle capitali, città minori di interesse e città d’arte. L’altra è riservata alle location di prestigio, hotel, dimore e palazzi storici, strutture congressuali di riferimento a livello nazionale e internazionale.

L’amministratore delegato, Enrico Pazzali, intervenuto alla conferenza, ha spiegato che Bit è “una fiera che non teme competizioni”, è innovativa, perché apre ai consumatori coinvolgendoli e rispondendo alle loro esigenze, unica, perché crea ciò che in Italia manca un “sistema turismo”. Bit è infatti il marketplace dell’industria turistica in Italia, tra le prime quattro fiere al mondo, un luogo di incontro tra Regioni e Tour operator e tra addetti al settore e viaggiatori. In conclusione Pazzali ha sottolineato inoltre l’importanza della rete in ambito turistico: “Internet è uno dei tanti strumenti a disposizione dei clienti, non un soggetto che cannibalizza il settore”.

Ha partecipato alla presentazione anche il noto “turista per caso”, Patrizio Roversi, che si è espresso sul concorso Bit Tourism Award, il riconoscimento di Bit, giunto alla quarta edizione, che premia le destinazioni turistiche ed enogastronomiche più amate. Roversi ha definito la ricerca “una seduta psicanalitica”, per le domande approfondite e i risultati ottenuti, ad oggi solo parziali. Tutti possono votare on line all’indirizzo www.bit-channel.it

Le opportunità di business dei giorni di manifestazione sono integrate da servizi disponibili tutto l’anno, che garantiscono un supporto costante alle esigenze degli operatori con newsletter, studi e analisi sui trend di settore. Per maggiori informazioni www.bit.fieramilano.it.

Bit – Borsa Internazionale del Turismo
fieramilano Rho

18 – 21 febbraio 2010

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog