Cerca

Rumena, sotto la gonna

un prosiutto di 12 chili

Rumena, sotto la gonna
Indossava due gonne lunghe fino ai piedi e tra le due gonne aveva posizionato un grembiule, allacciato alla vita, munito di una grossa tasca, all'interno del quale è riuscita a infilare un prosciutto di oltre 12 chili appena rubato. Per nascondere il 'gonfiore' e non destare sospetti si teneva vicina i sui due figli di due e cinque anni "usati" come sorta di scudi dalla mamma-ladra per compiere l`azione delittuosa. A scoprire la vicenda i carabinieri di Casalgrande, in provincia di Reggio Emilia, che con l`accusa di furto aggravato hanno tratto in arresto la cittadina rumena Maria Dumitri, 26enne, in Italia senza fissa dimora.
 La donna ha deciso di tentare il furto al Conad di Casal Grande, ma è stata vista da un cliente impossessarsi di un prosciutto che si era infilata sotto la gonna. Sul posto i militari hanno trovato la donna in compagnia dei due suoi figli di due e cinque anni: una volta perquisita, le è stato trovato un prosciutto crudo intero del peso di 12 chili, nascosto "in maniera singolare" tra le gambe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Teseotesei

    04 Dicembre 2009 - 12:12

    Sono i soliti vecchi e arcinoti zingari che continuano a fare quello che hanno sempre fatto perché oggi sanno di avere l'impunità per legge. E il furto di un prosciutto è il minore dei reati. Infatti non farebbe notizia se non fosse per il modo particolare. Che tuttavia riscuote magari anche un po' di simpatia! Questo modo di porgere le notizie non è serio, soprattutto è offensivo per i veri romeni che lavorano e sono onesti.

    Report

    Rispondi

blog