Cerca

Alta Velocità, Berlusconi:

fidanzate conosciute in treno

Alta Velocità, Berlusconi:
Coglie l'occasione dell'inaugurazione della tratta ad Alta velocità Torino-Milano il presidente del Consiglio per fare una battuta scherzosa. Dopo aver espresso i ringraziamenti suoi personali e del governo a quanti si sono impegnati per la realizzazione dell'alta velocità, il premier, davanti al locomotore, rivolgendosi alle autorità che avevano appena terminato i saluti di rito prima che il treno partisse, ha detto: «Lasciatemi fare un sorriso perché siete tutti troppo seri e anche a sua eminenza (l'arcivescovo di Torino, card. Severino Poletto, ndr) dico, meno male che l'Alta velocità è arrivata adesso perché se arrivava quando io ero giovane... io le mie fidanzate le ho conosciute quasi tutte in treno e per fare certe cose bisogna avere del tempo. Ora - ha concluso - saliamo per assistere a questo trasporto miracoloso».

È partito alle 13.15, dal binario 1 della stazione Termini, il Frecciarossa, che oggi inaugura i mille chilometri di alta velocità, che, dal 13 dicembre, saranno interamente al servizio del paese. A bordo del treno, diretto alla stazione centrale di Milano dove arriverà alle 16.45, l'ad di Trenitalia Vincenzo Soprano, il direttore della divisione passeggeri nazionale di Trenitalia Gianfranco Battisti, il presidente di Cento Stazioni Carlo De Vito, l'assessore capitolino alla Mobilità Sergio Marchi e il segretario nazionale dell'Ugl Renata Polverini.
Risalendo la penisola da Salerno, da dove è partito alle 11 di questa mattina, il Frecciarossa toccherà Firenze e, correndo lungo i quasi 80 km di nuovi binari realizzati sotto l'Appennino tosco-emiliano, raggiungerà Bologna e Milano.
Sempre a Milano, alle 17.15,  è arrivata l'altra “freccia”, partita Torino Porta Nuova, con a bordo il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli, l'ad del gruppo Fs Mauro Moretti ed il presidente Innocenzo Cipolletta.
Ad attendere a Milano le due “frecce” ci saranno il presidente della Lombardia Roberto Formigoni, il presidente della Provincia Guido Podestà ed il sindaco di Milano Letizia Moratti.
Il ministro della Riforma, Umberto Bossi è giunto alla stazione di Porta Nuova a Torino per partecipare al viaggio inaugurale del treno ad alta velocità tra il capoluogo piemontese e Milano, sullo stesso treno su cui viaggia anche il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

A Torino c’è stata una manifestazione contro il presidente del Consiglio. I manifestanti si trovano nell'atrio della stazione, nei pressi del binario 15, da cui sta per partire il viaggio inaugurale dell'Alta Velocità. Un imponente servizio di sicurezza dei Carabinieri li tiene a distanza di sicurezza. Il binario 15 è transennato e l'accesso è consentito soltanto a chi è fornito di pass.
Al grido di «Giù le mani dalla Val Susa» i manifestanti No Tav, che questo pomeriggio si erano riuniti in un presidio davanti alla stazione di Torino Porta Nuova da dove è partito il Frecciarossa con a bordo il premier Silvio Berlusconi per il viaggio inaugurale dell'Alta velocità Torino-Milano, si sono mossi in corteo. Con slogan contro l'Alta velocità e contro il presidente del Consiglio, i manifestanti hanno prima sfilato attorno a Porta Nuova per poi raggiungere via Roma, la via principale del centro di Torino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog