Cerca

Abusi su due bambine costrette

a "prestazioni remunerate"

Abusi su due bambine costrette

Sono stati rinviati a giudizio sette giovani accusati di molestie sessuali su due bambine. Il procuratore della Repubblica presso il tribunale dei minorenni di Caltanissetta, Maria Vittoria Randazzo, ha chiesto il rinvio per i ragazzi, all'epoca dei fatti non ancora maggiorenni, accusati a vario titolo di abusi sulle piccole di 10 anni. I fatti oggetto dell'indagine sarebbero avvenuti tra il 2005 e il 2006 in un «piccolo comune della provincia nissena» che gli inquirenti non hanno voluto indicare per tutelare le due minorenni. È stato accertato che alcune prestazioni sessuali delle bambine venivano «remunerate con modeste somme di denaro» e che gli incontri «avvenivano in un piccolo appartamento nella disponibilità degli indagati». A fare scattare le indagini è stato il padre di una delle due ragazzine, il quale, insospettito dalla quantità e dai contenuti degli sms che la figlia riceveva con frequenza, si è rivolto ai carabinieri. Per gli stessi fatti sono già stati arrestati e poi rinviati a giudizio anche diversi adulti coinvolti negli abusi nei confronti delle due bimbe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog