Cerca

Treviso, rimasti senza lavoro

Aprono un sexy shop

0
Treviso, rimasti senza lavoro
Erano rimasti senza lavoro dopo 30 anni di catena di montaggio, oggi hanno inaugurato un sexy shop di cui sono i titolari. Succede a Treviso, dove i due soci hanno assunto per far da commesse tre disoccupate: un'ex cassiera di supermercato, una co.co.co. del settore pulizie e un'ex operaia metalmeccanica. “Lavoravo in una fabbrica metalmeccanica di Valdobbiadene - Roberto Squeri, afferma uno dei due soci -, ricominciare a 40 anni suonati non è facile, quando si è presentata l'occasione del sexy shop ero contrario, più possibilista mia moglie. Non diventeremo mai ricchi, ma il nostro è uno tra i lavori più divertenti del mondo e lavorare divertendosi è essere già ricchi”.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media