Cerca

Recuperate opere trafugate

alcune anche in Usa

Recuperate opere trafugate
Un busto dell'imperatore Augusto, anfore e monete, tutti reperti di epoca romana e greca del valore di alcuni milioni di euro, sono stati recuperati dal Nucleo tutela Patrimonio archeologico della Guardia di finanza di Roma.
L'indagine, scattata nel 2007 e coordinata dal procuratore aggiunto del Tribunale di Roma Giancarlo Capaldo, si è avvalsa anche della collaborazione del Department for the homeland security americana perché alcuni oggetti sono stati recuperati negli Usa e in particolare in una cittadina dello stato Connecticut.
Si tratta di una complessa operazione, che ha portato al rinvenimento di 1.670 manufatti che vanno dal IX Secolo a.C. all'Età imperiale, trafugati in Italia Meridionale e nel Triveneto da aree sepolcrali. In particolare, in territorio americano è stato individuato un ricco corredo funerario del VI e V Secolo a.C., proveniente da un sepolcro gentilizio del territorio campano.
In totale sono 19 le persone denunciate, tra le quali anche due originari del Casertano, ritenuti i responsabili del furto del busto in bronzo di Epoca Imperiale che raffigura l'imperatore Augusto.
Gli inquirenti sono riusciti a ricostruire l'intreccio criminale, che consentiva alle opere d'arte di raggiungere gli Stati Uniti, grazie ai contatti dei due campani con alcune persone residenti negli Usa.
«La stretta collaborazione tra i nostri due Paesi - ha affermato l'ambasciatore degli Stati Uniti in Italia, David Thorne, intervenuto alla conferenza stampa - ha permesso di ritrovare opere di altissimo valore artistico. Questo è un segnale importante di una collaborazione eccellente tra le autorità italiane e quelle Usa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog