Cerca

Maestra di musica uccisa

nuda e con il cranio fracassato

Maestra di musica uccisa
È stata ritrovata nuda e col cranio fracassato all’interno della sua abitazione. Un grosso vaso di vetro potrebbe essere l'oggetto che l’ha colpita. Giovanna De Rossi, 68 anni, originaria di Roma, si era trasferita a Montallegro, nell'Agrigentino, da circa due anni. I carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Agrigento hanno ritrovato il suo corpo e i cocci del vaso insanguinati nell'appartamento, al secondo piano di uno stabile di via Ugo La Malfa, dove la donna, maestra di musica in pensione, nubile, viveva da sola. Il cadavere è stato scoperto ieri, ma il delitto risalirebbe a qualche giorno fa. L'ipotesi maggiormente accreditata dagli investigatori è quella di una rapina finita tragicamente, visto che la casa è stata ritrovata completamente a soqquadro. Non si esclude però che la donna sia stata violentata o possa aver avuto un rapporto sessuale consenziente, visto che è stata ritrovata completamente nuda. Dato che sulla porta non c'erano segni di effrazione, l'assassino potrebbe essere entrato in casa dopo che la donna ha aperto la porta oppure da una delle finestre dell'abitazione. Sul prospetto dell'immobile risulta infatti montato un ponteggio per dei lavori di muratura. Sulla salma della donna, lunedì, dovrebbe essere eseguita l'autopsia che chiarirà la data della morte, che dovrebbe risalire ad almeno 3 giorni fa, e se sia stata o meno vittima di violenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog