Cerca

Accusato di stalking e assolto

grazie a lettere d'amore

Accusato di stalking e assolto
Era stato accusato di stalking ed estorsione ai danni della sua fidanzata, ma le lettere d’amore ricevute in carcere lo hanno scagionato. È accaduto a un albanese di 22 anni, residente a Genova. Nel 2008 l'uomo, appena uscito dal carcere per droga, era andato a convivere con una ragazza genovese, con due figli a carico avuti da una precedente relazione. L'affitto della casa veniva pagato con i soldi che lui riceveva dai parenti. La donna, invece, non lavorava ed era seguita dai servizi sociali. Quando la relazione tra i due si è incrinata la giovane ha deciso di lasciare il compagno e metterlo alla porta. Il ragazzo non ha accettato la decisione e ha iniziato a chiedere alla ex i soldi dell'affitto, che lui avrebbe sborsato. Di tutta risposta la donna lo ha denunciato: il pubblico ministero Sabrina Monteverde ha aperto un fascicolo per stalking ed estorsione e a maggio l'uomo è stato arrestato.
Ma a fornire uno strumento di difesa agli avvocati Claudio Zadra e Stefania Fiore è stata la donna stessa, che durante la detenzione ha mandato lettere d'amore al suo ex. I difensori hanno prodotto durante quelle prove durante il processo che si è concluso oggi al Tribunale di Genova con una condanna a nove mesi di reclusione per tentata violenza privata e l’assoluzione per i reati di stalking ed estorsione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog