Cerca

La linguaccia è un reato

Sentenza della Cassazione

La linguaccia è un reato
E così anche la linguaccia è diventata reato. Lo ha stabilito una sentenza del Tribunale di Ancona, poi confermata dalla Corte di Cassazione. la condanna per ingiuria è arrivata per un agricoltore marchigiano di 41 anni,  che per sbeffeggiare un vicino con cui aveva discusso a più riprese, era entrato nella sua proprietà mostrandogli la lingua.
Il rivale però avevafotografato il gesto e secondo i giudici della Suprema Corte, nel viso di chi l'ha fatta si coglie "una tensione volitiva", tale da risultare capace  ledere l'onore della persona a cui era rivolta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • libero_rob

    19 Dicembre 2009 - 12:12

    Veramente una sentenza ridicola. Ovviamente parliamo della Cassazione, la stessa che tempo fa sentenziò che, mandarsi a quel paese o offendersi tra automobilisti non è reato. Coerenza???

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    19 Dicembre 2009 - 09:09

    Ma vedi te se doveva scomodarsi la Cassazione per una sentenza del genere,ma non avranno altro da fare?

    Report

    Rispondi

  • pisa46

    18 Dicembre 2009 - 16:04

    Per dirlo alla marchigiana:"Meglio Di Pietro in casa che un Giudice dietro la porta"! Sti Giudici o perseguitano Il Cavalier'insanguinato o le sparano che più grosse non si può! pisapiacarlo@virgilio.it

    Report

    Rispondi

  • visitor49

    18 Dicembre 2009 - 16:04

    Si dà la colpa ai giudici per la lentezza dei processi e poi si scopre che si fanno tre gradi di giudizio per stupidaggini del genere.

    Report

    Rispondi

blog