Cerca

Verona, una lite tra vicini

finisce a colpi di pistola

Verona, una lite tra vicini
Una banale lite con i vicini di casa finisce in tragedia. A farne le spese Andrea Catenazzo, un uomo di 39 anni ucciso da un colpo di pistola ieri sera a San Bonifacio (Verona). La vittima si trovava a casa del fratello dove era stato preparato un agguato al vicino, Giovanni Mazzone, ritenuto una fonte di disturbo. Il fratello di Catenazzo ha colpito con una spranga Mazzone, che ha reagito estraendo una Beretta e sparando due volte. Un proiettile ha raggiunto il 39enne che è morto durante il trasporto in ospedale.
Secondo quanto rilevato dai Carabinieri, le famiglie, che risiedono in una bifamiliare, divisa orizzontalmente, avrebbero cominciato a litigare il giorno di Natale per dei festeggiamenti eccessivamente rumorosi. I parenti dell'uomo che ha sparato hanno spiegato che ieri sera all'improvviso era mancata la corrente elettrica, perciò Mazzone sarebbe sceso in cantina. Lì, nascosti nel buio, il 39enne avrebbe trovato i fratelli Catenazzo che l'avrebbero aggredito con una spranga di ferro. A quel punto, Mazzone sarebbe risalito in casa, con i vestiti laceri a causa delle percosse e avrebbe impugnato la Beretta regolarmente denunciata, per poi scendere di nuovo e aprire il fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog