Cerca

Ferito si trascina sulla strada

Investito e ucciso da un'auto

Ferito si trascina sulla strada
Un tunisino di 30 anni, dopo una lite fuori da un bar, dove era stato accoltellato, ha cercato di trascinarsi sulla strada per chidere aiuto. Ma proprio lì è stato investito da un'Opel Corsa guidata da alcuni ragazzi di ritorno dalla notte di Capodanno. Il guidatore, un cameriere che vive e lavora ad Arezzo, ha bloccato subito la sua Opel Corsa e ha chiamato il 118, ma per il tunisinonon c'è stato niente da fare: l'uomo era morto, e sul suo petto erano incise in maniera molto profonda ed evidente tre ferite da arma da taglio. Come riportato dall'Ansa, poco distante dal luogo dell'impatto, la polizia ha trovato una pozza di sangue e le persone che in quella zona vivono hanno confermato di aver sentito «come un tafferuglio, una rissa, qualcuno che chiamava aiuto». Dopo esser stato ferito, l'uomo si è trascinato per 50 metri verso la strada poi non ce l'ha fatta più e si è accasciato, in mezzo alla carreggiata. Quando ha sentito arrivare l'auto, ha avuto solo la forza di alzare una mano. Sotto choc il ragazzo che guidava l'Opel: il giovane (sottoposto all'alcooltest e risultato negativo) ha subito detto alla polizia di aver visto solo quella mano alzata ma di non esser riuscito a fermare l'auto anche se la velocità non era eccessiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog