Cerca

Divorzia la prima coppia gay

Si sposarono in Italia nel 2004

Divorzia la prima coppia gay
Roma - Qualche volta anche i matrimoni gay, al pari di quelli etero, entrano in crisi. Così, dopo 4 anni di matrimonio, sono pronti a divorziare i primi omosessuali italiani che si sono sposati nell’ambasciata francese di Roma il 21 ottobre del 2004. I due ex innamorati, Christian Panicucci e Alessio De Giorgi, avevano convissuto una decina di anni prima di decidersi a fare il grande passo, ma pochi anni dopo le nozze è sopraggiunta la crisi coniugale che ha portato alla rottura. "Non c'è niente di strano”, ha detto uno dei due separati, Alessio de Giorgi, titolare con l’ex compagno di tre discoteche, uno stabilimento balneare, un’agenzia di viaggi e una di eventi a Milano, “sono cose che succedono anche nelle coppie eterosessuali: l'amore è finito ed è impossibile vivere insieme. Anche se ci rendiamo conto che tutto questo ha una rilevanza sociale e politica resta comunque un fatto privato come privati sono e devono restare i sentimenti". “Il Pacs era stato il coronamento di una storia che durava felicemente già da 15 anni”, presegue De Giorgi, “ma poi, come accade a moltissime altre coppie, è successo anche a noi di separarci. Tecnicamente? Basta una raccomandata, come richiedono i Pacs”. Infatti, come prevede il diritto transalpino, dopo la separazione Christian e Alessio formalizzeranno lo scioglimento del patto civile inviando una semplice raccomandata al Tribunale di Parigi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianniob

    05 Gennaio 2010 - 21:09

    Per i culatoni (perchè questo è il loro vero nome) c'è sempre un culo migliore

    Report

    Rispondi

  • daniele13

    13 Settembre 2008 - 12:12

    ... e se avessero affidato loro dei bambini adottivi, come volevano i tanti "buoni e intelligenti" sentiti in TV?

    Report

    Rispondi

  • Pascal50

    12 Settembre 2008 - 20:08

    ....E' meglio non commentare.La miglior parola è quella che non si dice.Potrei scrivere cose brutte!

    Report

    Rispondi

blog