Cerca

Body scanner fra tre mesi

In arrivo a Fiumicino, Malpensa e Venezia

Body scanner fra tre mesi
Al massimo entro tre mesi sarà avviata la sperimentazione dei body scanner in tre aeroporti italiani: Fiumicino, Malpensa e Venezia. Lo hanno annunciato i ministri dell'Interno Roberto Maroni e delle Infrastrutture e trasporti Altero Matteoli al termine di un vertice all'Enac.

"La decisione presa è assolutamente condivisa. Prima di qualunque altra cosa deve venire la sicurezza di chi vola", ha detto Maroni, precisando che "in due o tre mesi al massimo" le apparecchiature saranno funzionanti negli scali di Malpensa, Fiumicino e Venezia.

Nei giorni scorsi Matteoli aveva detto che i body scanner sarebbero stati disponibili a breve a partire dagli scali di Malpensa e Fiumicino.

Oggi è stato istituito un comitato di esperti che dovrà valutare una serie di questioni tecniche legate ai body scanner. Il prossimo 21 gennaio, sulla base delle valutazioni del comitato, l'Italia deciderà che tipo di apparecchiatura acquistare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • italian971

    07 Gennaio 2010 - 19:07

    da ex security aeroportuale (ben 4 anni) in uno dei principali aeroporti italiani, queste notizie riguardanti i controlli dei passeggeri mi fanno sorridere e parlando in questi giorni con i miei ex colleghi della sicurezza aeroportuale, ci chiediamo per quanto ancora continuerà questa farsa nei confronti dei passeggeri. Da molti anni infatti "noi del settore" sappiamo benissimo che quello successo alla vigilia di natale poteva succedere in ogni momento, in ogni volo, soltanto che le regole ai varchi sicurezza sono praticamente ignorate dalla maggior parte dei miei ex colleghi, o per negligenza dovuta alle condizioni di lavoro a volte assurde, o alla misera paga, o molte volte per ordini superiori di velocizzare i controlli di sicurezza per sovraffollamento dell'aeroporto o per non far partire voli in ritardo. e questo è uno dei tantissimi motivi per cui ho lasciato il servizio, ero stanco di prendere in giro le persone.

    Report

    Rispondi

blog