Cerca

Rosarno, sparatoria tra cittadini e immigrati

Due extracomunitari gambizzati alla fine di una giornata di tensione

Rosarno, sparatoria tra cittadini e immigrati
A Rosarno si spara: in serata due persone sono rimaste ferite alle gambe in uno scontro a fuoco tra cittadini ed extracomunitari. Lo scontro dopo una giornata di tensione che ha registrato 34 feriti e 8 arresti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paolomendichi

    10 Gennaio 2010 - 11:11

    da sempre la criminalità organizzata non desidera polizia nel territorio e se fomenti o scateni una rivolta ottieni l'incontrario. penso sarebbe più produttivo indagare in altri settori , magari politici, che hanno tutto l'interesse a far emergere le condizioni assurde di vita e poi scatenare un attacco politico a chi governa e consente tutto ciò. non a caso, come ho già segnalato alla redazione, giovedì mattina verso le 04,30 al lavoro ascoltavo rainews24 ed è stato lanciato un servizio per errore che denunciava le condizioni di vita di queste persone a rosarno; non avevamo ancora notizia dei fatti accaduti successivamente. una cosa è certa la popolazione non ha accettato questa forma di sopruso, avvenuta nei loro confronti, con la distruzione di auto ed aggressioni. il popolo calabro, non legato alle 'ndrine, è stufo di subire soprusi? speriamo. w l'italia federale.

    Report

    Rispondi

  • paologallibn

    09 Gennaio 2010 - 18:06

    Ho letto i commenti precedenti,molto validi,intrisi di una moralità intensa e non perbenista e,mi inchino davanti a ciò ma,io non sò essere così,non riesco a digerire che nel paese dove sono nato,lavoro,vivo e compiutamente ottempero ai miei doveri,ripeto non riesco a digerire che ci sia gente che prende piede come fosse a casa propria. Forse che è molto più signore di mè non si rende conto di cosa accadrebbe se fossimo noi da loro a comportarsi così! Non esiste...non ci credo,e non voglio accettare di guardarmi in giro e credere di abitare...all'estero. Queste nostre mail dovremmo scriverle ai politici,non qui...

    Report

    Rispondi

  • marcello.favale

    09 Gennaio 2010 - 12:12

    Gli immigrati sono una risorsa per l'industria italiana, per molti impieghi, ecc. Vi è da dire che, per correttezza, va detto che molti giovani (salavo qualche rara eccezione)preferiscono bighellonare al bar che anadare a guadagnare qualcosa LAVORANDO. E sì perché il "problema" è che i nostri giovani sono in attesa del "posto" e non hano alcuna voglia di lavorare. Questo va detto, per dare un'informazione "onesta". Oggi ho letto vari giornali: solo uno ha affrontatao il problema con questa onestà intellettuale.

    Report

    Rispondi

  • ruggiero5

    09 Gennaio 2010 - 11:11

    devono essere rimpatriati e aiutati nei loro paesi di provenienza.non si tratta di razzismo ma di impossibilita' a tenere in italia e poi nel sud dove c'è gia' disoccupazione persone che non hanno lavoro e un'abitazione decente e che nolenti o volenti diventano manovalanza di ndrangheta,camorra e mafia.Ritengo quindi giustificata la protesta dei rosarnesi anche perchè questi clandestini non rispettano nemmeno le nostre leggi e fanno quello che vogliono mettendo a ferro e fuoco un intero paese.aLTRO CHE ACCORCIARE I TEMPI DI CITTADINANZACOME AFFERMA L'EX PDL ORA OSANNATO DALLA SINISTRA FINI.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog