Cerca

Stupro di Capodanno, un ragazzo confessa

La vittima non ha ancora sporto denuncia

Stupro di Capodanno, un ragazzo confessa
Ha confessato l’autore della violenza sessuale ai danni di una ragazza di 24 anni, avvenuta la notte di Capodanno nel castello di Roccalbecce, vicino Viterbo. Si tratta di un giovane romano, figlio di un professionista, che si è presentato volontariamente, accompagnato da un avvocato, al pm titolare dell'inchiesta, Stefano D'Arma.

Secondo le sue dichiarazioni, il ragazzo è entrato nella stanza in cui poco prima, insieme a due amici, aveva accompagnato la ragazza ubriaca. Dopo averla spogliata l'ha molestata. Poi si è rivestito ed è tornato nel salone in cui era in corso la festa. Il giovane ha detto al pm di essere stato ubriaco e di non essersi reso conto di quanto stava facendo.

 Nel corso di una conferenza stampa tenuta questa mattina, il capo della squadra mobile di Viterbo Fabio Zampaglione, incaricato delle indagini, ha definito le affermazioni del giovane «compatibili con gli accertamenti finora svolti». Tutti gli elementi raccolti nei giorni scorsi, compresi gli accertamenti tecnici sulle macchie di liquido seminale rinvenute sugli indumenti della ragazza, restano a disposizione degli inquirenti.

Anche se il ragazzo ha ammesso di aver compiuto l'abuso, le indagini sono state «congelate» dalla squadra mobile di Viterbo, poiché non è stata ancora presentata una formale denuncia da parte della vittima. La ragazza ha sei mesi di tempo per procedere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog