Cerca

Commercio di file pedopornografici: 11 arresti

Bambini di tre anni vittime di rapporti sessuali completi

Commercio di file pedopornografici: 11 arresti
Scambiavano sul web file pedopornografici che ritraevano bambini vittime di rapporti sessuali completi. Con l'accusa di perdopornografia informatica sotto la forma del commercio di file undici persone sono stati sottoposti a misura cautelare tra Puglia, Lombardia, Marche e Campania, nell’ambito di un'operazione compiuta dalla polizia postale di Bari, che sta eseguendo anche perquisizioni nelle residenze degli indagati. Sei in carcere, quattro ai domiciliari e un'interdizione all''uso del computer: sono questi i provvedimenti restrittivi firmati dal gip del tribunale di Bari, Jolanda Carrieri, su richiesta del pm inquirente, Roberto Rossi.

Durante le indagini la procura di Bari ha sequestrato, nel corso di centinaia di perquisizioni, numerosi file, i quali venivano scambiati nella comunità informatica di E-mule. In molte delle foto (alcune provenienti dall’est) i bambini vittime degli abusi hanno appena tre o quattro anni. Gli scambi, secondo i primi accertamenti, erano molto proficui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    12 Gennaio 2010 - 14:02

    Ogni volta che vado in giro c'è da rimanere incantati dalla bellezza femminile che si vede! Anche le più brutte sono piatti prelibati, con corpi da favola, ventri piatti e seni quasi perfetti. E quasi tutte scopano, si dànno, si offrono. Ma perché andare a guardare i bambini?? Perché pescare nella parte più torbida e nera della nostra anima umana? Che bisogno hanno queste persone di lordare l'Innocenza più bella e pura?

    Report

    Rispondi

blog