Cerca

Bergamo, muore a 17 anni nel sonno

La Procura ha disposto l'autopsia

Bergamo, muore a 17 anni nel sonno

Ha passato una notte a casa di un amico, ma dà lì non si è più svegliato. E’ successo a Calcio, in provincia di Bergamo a un ragazzino di 17 anni. Daniel Marinaj è stato trovato morto domenica mattina a casa di un amico con il quale aveva passato la serata. Sarà l'autopsia, disposta dalla Procura di Bergamo, a chiarire le cause del decesso di Daniel. Il referto medico parla, al momento, di arresto cardiocircolatorio, ma le ragioni che hanno portato al decesso sono ancora da chiarire. Il ragazzo stava bene e pare che fosse in piena forma anche prima di andare a coricarsi. La morte lo ha colto nel sonno. A trovare il cadavere è stato l'amico, che non vedendolo svegliarsi, è andato in camera da letto a chiamarlo intorno alle 13 di domenica. L'intervento dei soccorritori è stato inutile.Iil giovane era già morto, sembra da alcune ore. Del caso sono stati informati i carabinieri e la Procura che ha subito disposto l'autopsia. Sabato sera Daniel Marinaj è uscito di casa intorno alle 21.30, poco più tardi ha avvisato il fratello maggiore che sarebbe rimasto a dormire dall'amico ad Antenate, in provincia Bergamo, come capitava ogni tanto, e prima di andare a letto avrebbe scambiato qualche parola anche con la madre del ragazzo che lo ospitava. Nulla lasciava presagire il dramma. L'autopsia sarà effettuata nelle prossime ore all'ospedale di Treviglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog