Cerca

Ladro si finge stilista gay

Arrestato Arsenio Lupin di gioielli dal "cuore infranto"

Ladro si finge stilista gay
Fingendosi uno stilista gay, riusciva a distrarre ingenui gioiellieri per rubare anelli e collane.  Elix Lazzari entrava nelle gioiellerie, presentandosi come un collaboratore di importanti firme della moda, raccontava alla vittima di turno i problemi sentimentali con il compagno, al quale voleva regalare qualcosa di prezioso. E mentre osservava i monili che gli venivano proposti, distraeva il titolare dell’esercizio al punto da riuscire a sottrarglieli da sotto il naso.

Utilizzando i filmati delle telecamere a circuito chiuso e le impronte digitali lasciate nei negozi visitati, gli agenti del Commissariato di San Benedetto, al comando del dirigente Marco Fischetto, sono riusciti a risalire all’’identità dell'uomo, un quarantenne di origine rom, che si trova attualmente nel carcere di Chieti per un episodio analogo. È qui che gli agenti gli hanno notificato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere con l'accusa di furto con destrezza.

La stessa tecnica era già stata sperimentata da Lazzari a Treviso, Ancona e Pescara. Ma il suo cammino di truffa si è fermato tra Chieti e San Benedetto del Tronto. Lazzari avrebbe sottratto monili per un valore di 70mila euro in due colpi messi a segno a San Benedetto del Tronto e a Pedaso (Ascoli Piceno).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog