Cerca

Avvenire: "Augias chieda scusa"

"Sul caso Englaro ha attaccato, dalla tv di stato, la dedizione delle suore di Lecco per Eluana"

Avvenire: "Augias chieda scusa"
Avvenire non ci sta. Dopo le dichiarazioni di ieri a Rai3 di Corrado Augias, oggi il quotidiano dei Vescovi italiani - in un editoriale - chiede ad Augias di scusarsi.
"Sarò molto brutale - aveva detto ieri Augias - "un medico mi ha detto che se il signor Englaro invece di fare tutto questo putiferio, avesse mollato 100 euro alla monaca, la cosa si risolveva in pochi minuti". Dichiarazioni pesantissime, che non sono piaciute alla Chiesa e al quotidiano di riferimento dei cattolici italiani.
Scrive infatti Avvenire: "La 'cosa' (a cui si riferisce Augias, ndr) è la vita di Eluana. I '1oo euro' il prezzo della morte procurata della giovane donna. La 'monaca' una delle religiose misericordine che - come madri e sorelle hanno accudito la giovane disabile negli anni del suo stato vegetativo. Non è solo stato molto brutale - prosegue l'editoriale -. Augias è stato sprezzante e volgare. E per amor di polemica ha osato insultare - dalla tv di stato la dedizione delle suore di Lecco e di qualunque altra religiosa che si china sugli ammalati negli ospedali del nostro Paese. È intollerabile. Se non era questa l'intenzione, lo dica chiaro. E comunque, ad ogni 'monaca', chieda scusa". Si conclude così il fondo della prima pagina odierna del quotidiano dei Vescovi cattolici italiani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sparviero

    16 Agosto 2011 - 14:02

    Caro Augias,smetti di dire falsità su tutto quello a cui tu non credi,il tuo atteggiamento pacato , come se volessi dimostrare che hai sempre ragione non convince nessuno : anzi personalmente mi fa ridere. Non preoccuparti , quelle suore che tu insulti pregano per te.

    Report

    Rispondi

  • bastione

    03 Settembre 2010 - 17:05

    Le scuse spostano di poco la questione: un giornalista di vecchia data non puo' essere la cassa di risonanza delle affermazioni di un probabile squilibrato mentale. Riportando, rischi di apparire partecipe della vigliaccata!

    Report

    Rispondi

  • bastione

    03 Settembre 2010 - 17:05

    verra' il momento della resa dei conti per cio' che viene fatto e detto. Una vita piena di cattiva vertbosita' e' molto peggio di una scombinata vita d'azione: che certezza puo' avere questo vile calunniatore di medico nella sua lurida affermazione? Con quale coscienza uno pseudo divulgatore che sicuramente ha la pretesa di essere saggio ed equilibrato, riferisce quella che potrebbe pur essere un abnorme senzazione di realta?

    Report

    Rispondi

  • cormorano

    03 Settembre 2010 - 17:05

    Augias riconosce di aver sbagliato: «Ho ripetuto le parole di un medico di un importante ospedale romano – spiega – trascurando il fatto che, fuori dal contesto, l’espressione poteva suonare brutale, soprattutto per le suore misericordine che hanno assistito Eluana».

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog