Cerca

Mediaset, negato il rito abbreviato

Ripreso il processo per i diritti tv, il premier assente in aula

Mediaset, negato il rito abbreviato
Berlusconi non si è presentato. Il processo per i diritti televisivi Mediaset è ripartito stamattina senza di lui. E l'avvocato Niccolò Ghedini ha chiesto tempo per pensare al ricorso al rito abbreviato. La richiesta è stata fatta stamattina sulla scorta della ormai nota sentenza della Corte Costituzionale sul lodo Alfano, ma è stata negata.

Il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, ha fatto avere ai giudici della prima sezione penale del tribunale di Milano una comunicazione in cui spiega di rinunciare espressamente alla sua presenza in aula stamani e che, quindi, l'udienza può procedere anche in sua assenza.

Il premier spiega anche che era sua intenzione rendere dichiarazioni spontanee, ma che i suoi legali gli hanno spiegato che questo sarebbe stato «processualmente inaccettabile», in quanto vi sono tuttora delle attività istruttorie in corso. Nella comunicazione il premier fa riferimento anche a «accadimenti sopravvenuti e ben noti» che hanno notevolmente modificato la programmazione dei suoi impegni. L'udienza, quindi, sarà probabilmente dedicata unicamente a questioni procedurali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • violacea

    28 Dicembre 2010 - 18:06

    aspetta e spera marino 43 vedrai che prima o poi diventerai vecchio!!!!

    Report

    Rispondi

  • ROSSODENTRO

    19 Gennaio 2010 - 11:11

    Ogni tanto la legge è uguale per tutti!

    Report

    Rispondi

  • marino43

    18 Gennaio 2010 - 12:12

    Attendiamo con impazienza la condanna di SCARFACE!! Poi faremo festa!!!

    Report

    Rispondi

blog