Cerca

A 13 anni si prostituiva in cambio di regali

Arrestati due italiani e un colombiano

A 13 anni si prostituiva in cambio di regali
A 13 anni si prostituiva in cambio di regali. È successo a Trieste, dove i poliziotti di un commissariato di quartiere, venuti a conoscenza di “situazioni anomale” in una famiglia del luogo, hanno avviato le indagini. È emersa una squallida storia di sfruttamento minorile e prestazioni sessuali estorte. Secondo fonti vicine alla questura, la ragazzina veniva spesso affidata dai genitori, troppo occupati al lavoro, ad alcuni vicini di casa. Questi, due italiani di 45 e 65 anni, avrebbero iniziato l’adolescente a pratiche sessuali ricompensate da ricariche telefoniche ed altri piccoli regali. Dopo l’arresto dei vicini aguzzini, in manette tra novembre e dicembre 2009, la ragazzina aveva conosciuto su Internet, attraverso una chat, Andres Ronald Avedano, un colombiano di 25 anni residente a Trieste che avrebbe approfittato della tredicenne, ancora una volta dietro compensi in beni materiali. Anche Avedano è stato arrestato. Le indagini però non sono ancora concluese. Potrebbero esserci ulteriori sviluppi se si scoprissero altre persone coinvolte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    25 Gennaio 2012 - 11:11

    A Torino bastava andare nei pressi della stazione di Porta Nuova...In una certa piazza si vociferava che c'erano le studentesse che per comprarsi la borsetta o gli stivali la davano via senza crearsi problemi.Hanno fiutato IL BUSINESS consapevoli che in mezzo alle cosce avevano un tesoro.Tante si sono ravvedute,tante invece sono diventate imprenditrici di se stesse e hanno fatto la loro fortuna....Di gente che conta e che fa la bella vita a certi livelli della Torino bene ce ne sono parecchie.

    Report

    Rispondi

blog