Cerca

Mostro di Firenze, condannati Mignini e Giuttari

Il pm di Perugia e il poliziotto sono colpevoli di abuso d'ufficio

Mostro di Firenze, condannati Mignini e Giuttari
Con l’accusa di abuso d’ufficio, sono stati condannati il pm di Perugia Giuliano Mignini e il poliziotto Michele Giuttari. In base al verdetto del Tribunale di Firenze, Mignini dovrà scontare un anno e quattro mesi di reclusione, Giuttari un anno e sei mesi. Il reato riguarda una serie di indagini svolte su giornalisti e funzionari delle forze dell'ordine nell’ambito dell’inchiesta perugina sul mostro di Firenze. Le indagini sarebbero servite a condizionare le loro attività sulla morte del medico Francesco Narducci, collegata a quella del mostro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • danianto1951

    23 Gennaio 2010 - 09:09

    oltre all'infido Canessa il ---- Procuratore capo Vugna che fu pure premiato e divenne capo dell'antimafia per meriti truffaldini. In quanto a questo Mingini è bene ricordare l'obborbrio che ha generato in chi lo ha ascoltato nel processo ad Amanda a Perugia, roba da pervertito pazzoide.

    Report

    Rispondi

  • satiral

    22 Gennaio 2010 - 17:05

    Andrebbe immediatamente cacciato con ignominia dalla magistratura. Purtroppo l'ultracasta lo assolverà. satiral

    Report

    Rispondi

  • Braccio da Montone

    22 Gennaio 2010 - 15:03

    >>>In questa storia la vera vittima è stato il povero Pacciani. Simile alla storia di Girolimoni durante il fascismo. Un colpevole a tutti i costi. Così volle il PM Canessa ma, nessuno lo sottolineò poi che il Pacciani fu assolto per non aver potuto commettere tali efferati omicidi. Era assurdo che un povero cristo così ignorante e "bifolco" poteva aver dato scacco al "fior fiore" di investigatori. Purtroppo ancor oggi viene ricordato come "il mostro di Firenze". VERGOGNATEVI voi che tal lo ritenete. Siete voi i veri mostri della società!<

    Report

    Rispondi

blog