Cerca

Nuovo processo per Stasi

Non ha pagato 81mila euro agli avvocati

Nuovo processo per Stasi
Nuovo processo per Alberto Stasi. A poco più di un mese dall'assoluzione per il delitto della fidanzata Chiara Poggi, uccisa il 13 agosto 2007 nella sua villetta di Garlasco, l'ex studente bocconiano è tornato in un'aula del Tribunale di Vigevano. Stavolta il processo non c'entra con l'omicidio, ma è di natura civile. A intentare causa contro Stasi è l'avvocato Giovanni Lucido con la figlia Eleonora, i due legali che hanno assistito il ragazzo durante il primo mese d'inchiesta, fino alla revoca del mandato che venne poi affidato al professor Angelo Giarda e agli avvocati Giuseppe e Giulio Colli. Per quei 30 giorni di lavoro i Lucido hanno ricevuto dalla famiglia di Alberto solo acconti per poco più di 11 mila euro complessivi e, dopo il mancato saldo di una parcella di 81 mila euro, hanno deciso di citare il giovane in giudizio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andy_mer

    01 Febbraio 2010 - 15:03

    A occhio e croce, anche ipotizzando che abbia lavorato 12 ore al giorno, inclusi sabati e domeniche l'avvocato si sarebbe auto- retribuito con oltre 200 Euro/ora per il disturbo. Proviamo ora ad estrapolare su base annuale e confrontiamo quindi la cifra ottenuta con la dichiarazione dei redditi presentata: pronto a scomettere che il rapporto tra le due cifre e non meno di 1/100.

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    30 Gennaio 2010 - 15:03

    Al posto di Stasi,pur di creare il precedente,ci farei un pensierino ed accetterei la galera,ma non pagherei.L'ordine preposto non può consentire parcelle inimmaginabili,costringendo un comune cittadino a caricarsi di oneri impossibili per difendersi.Non è una sorta di strozzinaggio pure questo?MInistro delle Finanze,dirami l'ordine di effettuare un incrocio on line,tra i redditi dichiarati e le iper parcelle ottenute, da questi...super luminari professionisti!

    Report

    Rispondi

  • sidereus40

    30 Gennaio 2010 - 14:02

    Vogliamo scommettere che la richiesta di una parcella di questa entità per un mese di lavoro equivale ad un multiplo (e che multiplo!) di quanto dichiarato al fisco per un anno intero da questi due avvocati

    Report

    Rispondi

  • killer1976

    29 Gennaio 2010 - 22:10

    30 giorni 81 mila euro ma dove siamo?????????????????? tralasciando il tipo di processo , la colpevolezza o innocenza, ma questi avvocati sono ladri legalizzati azz.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog