Cerca

Bergamo, perde il lavoro e si dà fuoco

L’uomo si trova ricoverato a Verona in condizioni gravissime

Bergamo, perde il lavoro e si dà fuoco
Ha tentato il suicidio dandosi fuoco con una tanica di benzina un operaio rimasto senza lavoro. L’uomo si trova ora ricoverato al Centro grandi ustionati di Verona, in condizioni gravissime. A dare l’allarme due operai e un passante che hanno cercato in tutti i modi di spegnere le fiamme. Il dramma questa mattina a Brembate nel bergamasco.
L’operaio, 35 anni è sposato, due mesi fa aveva perso il lavoro perchè la ditta presso cui lavorava, a Zingonia, era fallita. L’uomo era caduto in uno stato di sconforto e disperazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • hernando45

    31 Gennaio 2010 - 21:09

    Anche se è spiacevole dover commentare un episodio come questo, e potrebbe sembrare facile se non pretestuoso, questo intervento è ahimè teso a richiamare chi troppo spesso e troppo facilmente, si "sciaqua la bocca" con la proclamazione di SCIOPERI atti a PSEUDO DIFENDERE ( ad esempio) lavoratori della FIAT o ALCOA, NON VEDENDO situazioni come quella di questo LAVORATORE ,lavoratore che probabilmente lavorava in una piccola impresa (SENZA NOME ALTISONANTE) come ce ne sono a MIGLIAIA in Italia, che non ha potuto (sicuramente involontariamente) poter continuare ad operare per problemi (di mercato, di concorrenza, di costi, di oneri finanziari, di lentezze nel recupero crediti e di mille altre cose che per via della limitazione di caratteri non è possibile quì elencare), che fanno si che si deve CHIUDERE l'attività. Caro Presidente sono sempre il Leghista Monzese che vive in Costa Rica e che Lei conosce personalmente, io qualche idea ce l'avrei aspetto solo una SUA convocazione.

    Report

    Rispondi

blog