Cerca

Colpo accidentale uccide nipote Della Gherardesca

Orlando era impegnato in una battuta di caccia al cinghiale

Colpo accidentale uccide nipote Della Gherardesca

Si è trasformata in tragedia una battuta di caccia al cinghiale sulle colline della Maremma livornese. Giuseppe Orlando, 42 anni, nipote del conte Gaddo Della Gherardesca e figlio della contessa Sibilla, è stato ucciso da una fucilata sparata da un compagno di caccia che l’ha raggiunto alle spalle.
Nessun giallo, come si poteva pensare inizialmente: si è trattato di un assurdo incidente, consumatosi nella riserva privata dei conti Della Gherardesca, da secoli signori di Castagneto Carducci, discendenti di una famiglia nobile e ricca di storia, a cominciare dal conte Ugolino, reso immortale da Dante nella Divina Commedia.
Un colpo di fucile ha ucciso Orlando, mentre l’imprenditore - dirigente della Kme, maggior produttore al mondo di semilavorati in rame - si stava avvicinando a un cinghiale appena colpito. Si è trattato ovviamente di un colpo sparato per sbaglio, un colpo purtroppo mortale che l’ha raggiunto alle spalle uccidendolo in pochi minuti. I carabinieri hanno interrogato per ore gli almeno venti compagni di battuta. Tutti hanno risposto senza reticenze e alla fine la dinamica è parsa chiara: un errore.
Un tragico errore che costerà all’amico, sul nome del quale gli investigatori mantengono il più stretto riserbo, una denuncia per omicidio colposo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • renatarossi

    22 Giugno 2010 - 11:11

    c'è da chiedersi,tanto per speculare un po',se poi si siano mangiati la povera bestia.

    Report

    Rispondi

blog