Cerca

Colpo accidentale uccide nipote Della Gherardesca

Orlando era impegnato in una battuta di caccia al cinghiale

1
Colpo accidentale uccide nipote Della Gherardesca

Si è trasformata in tragedia una battuta di caccia al cinghiale sulle colline della Maremma livornese. Giuseppe Orlando, 42 anni, nipote del conte Gaddo Della Gherardesca e figlio della contessa Sibilla, è stato ucciso da una fucilata sparata da un compagno di caccia che l’ha raggiunto alle spalle.
Nessun giallo, come si poteva pensare inizialmente: si è trattato di un assurdo incidente, consumatosi nella riserva privata dei conti Della Gherardesca, da secoli signori di Castagneto Carducci, discendenti di una famiglia nobile e ricca di storia, a cominciare dal conte Ugolino, reso immortale da Dante nella Divina Commedia.
Un colpo di fucile ha ucciso Orlando, mentre l’imprenditore - dirigente della Kme, maggior produttore al mondo di semilavorati in rame - si stava avvicinando a un cinghiale appena colpito. Si è trattato ovviamente di un colpo sparato per sbaglio, un colpo purtroppo mortale che l’ha raggiunto alle spalle uccidendolo in pochi minuti. I carabinieri hanno interrogato per ore gli almeno venti compagni di battuta. Tutti hanno risposto senza reticenze e alla fine la dinamica è parsa chiara: un errore.
Un tragico errore che costerà all’amico, sul nome del quale gli investigatori mantengono il più stretto riserbo, una denuncia per omicidio colposo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • renatarossi

    22 Giugno 2010 - 11:11

    c'è da chiedersi,tanto per speculare un po',se poi si siano mangiati la povera bestia.

    Report

    Rispondi

media