Cerca

Palermo, all'ospedale "Di Cristina" mancano le lenzuola

L'assessore alla Sanità Massimo Russo: "Una vergogna"

Palermo, all'ospedale "Di Cristina" mancano le lenzuola
Le lenzuola? All'ospedale dei Bambini "Di Cristina" di Palermo bisogna portarle da casa. Questa mattina un blitz effettuato in questa azienda ospedaliera ha rivelato la “vergogna” come lo definisce l’assessore regionale per la Sanità Massimo Russo. Molte le segnalazioni di denuncia. Non solo alcuni bambini erano stati ricoverati senza nemmeno le lenzuola ma, anzi, alle famiglie veniva richiesto di portarle da casa. “Una cosa che non e' ammissibile in un paese civile – commenta Russo- . Non e' nemmeno ammissibile che debba essere l'assessore a indignarsi per una condotta che getta discredito nei confronti di tutto il sistema sanitario". "I responsabili delle strutture - prosegue l'assessore alla Salute - devono capire a chiare lettere che il paziente per loro deve essere come un ospite e sono sicuro che a casa loro gli ospiti non vengono accolti in letti senza lenzuola. Pretendo che questa Regione ritrovi la capacita' di indignarsi di fronte a certe storture".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • r2

    10 Febbraio 2010 - 09:09

    che da certe parti si pigliasse in seria considerazione di darci una tagliata a certi fatti. Dico che la Lega ha molte ragioni, moltissime, e sarebbe ora di prendere seri provvedimenti. Capisco che per vincere i voti fanno comodo ma insomma.... A Termini fanno un casotto per un certo numero di operai che di fatto, sostanzialmente non per loro colpa, pare non siano mai riusciti a mantenersi perchè lavoravano in perdita. Al nord di operai ne hanno lasciato a casa un bel pò, in silenzio salvo le dichiarazioni generiche di rito, e quelli si mantenevano e mantenevano anche i colleghi del sud. Anno dopo anno la Lega si rafforza e direi con ragione.

    Report

    Rispondi

  • lulumicianera

    09 Febbraio 2010 - 14:02

    incommentabile .La regione paga i consiglieri come capi di stato e non è capace di evitare simili cose.Per favore andate a nascondervi

    Report

    Rispondi

  • semovente

    08 Febbraio 2010 - 17:05

    BASTA UTILIZZARE I SOLDONI CHE VENGONO ELARGITI AI SIGNORI DIRIGENTI DELLA PRESTIGIOSA REGIONE SICILIA. CON PROFONDO CONVINCIMENTO DA PARTE DI UN MERIDIONALE.

    Report

    Rispondi

blog