Cerca

Fiat, gli operai scrivono a Fiorello su Facebook

"Rinuncia alla pubblicità per l'azienda che sta per mandare a casa migliaia di conterranei"

Fiat, gli operai scrivono a Fiorello su Facebook
“Caro Fiore, non dovresti fare spot per l'azienda che sta per mandare a casa migliaia di nostri conterranei”. Così gli operai della Fiat si rivolgono allo showman su Facebook, chiedendogli di interrompere la sua collaborazione commerciale con il Lingotto in nome della Sicilia. Gli utenti del web lanciano una disperata richiesta di aiuto e chiedono solidarietà: “Dacci una mano, dillo chiaro e forte che sei dalla nostra parte”.

I primi messaggi arrivano il 27 gennaio, il giorno in cui Marchionne ha annunciato la chiusura dello stabilimento di Termini Imerese. C’è chi chiede di rompere ogni rapporto con Fiat, chi si accontenterebbe di un gesto simbolico, “una sospensione momentanea”. Quasi tutti fanno riferimeto alle difficoltà che dovranno affrontare i 2200 operai licenziati, insieme alle loro famiglie, e sperano nell’appoggio di un artista che stimano: “Da buon siciliano pensa a noi. Ti amiamo per quello che sei. Ti vogliamo bene. Se puoi, fai qualcosa per noi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • MarcoMengoli

    12 Febbraio 2010 - 12:12

    http://marcomengoli.wordpress.com/2010/02/11/fiato-sul-collo/

    Report

    Rispondi

  • blues188

    11 Febbraio 2010 - 10:10

    C'è una distonia nella richiesta degli operai di Termini. Si vuole che Fiorello smetta le pubblicità (e questo mi renderebbe felice, non mi è simpatico neanche se mi ragala un milione) solo per vendicarsi della chiusura di Termini? Una vendetta che vuole il fallimento di TUTTA la Fiat che comprende le aziende del Nord? Ah beh, se questa è la solidarietà che dimostrano, dopo che ci sono stati scioperi anche a Torino per l'azienda siciliana nata per raggranellare voti e soldi ma non per necessità industriali, è tutto dire. Ma così autorizzano gli altri lavoratori che perderebbero il posto a dire ciccia a Termini e di farsi gli affari propri come meglio conviene. E si parla di intelligenza...

    Report

    Rispondi

  • miwer

    11 Febbraio 2010 - 08:08

    Credo che la richiesta fatta a Fiorello non andrà a buon fine: lo sapete o no che i contratti firmati e controfirmati vanno rispettati. Rosario Fiorello penso non abbia voglia di pagare penali per gli operai della FIAT. Termini chiuderà è solo questione di tempo. Sicuramente ci sarà un buon compratore che sparirà al momento giusto: è già tutto nell'ordine delle cose.

    Report

    Rispondi

  • zeus

    10 Febbraio 2010 - 15:03

    Mi viene solo da ridere. Chiedo scusa a tutte quelle famiglie che si troveranno con la patata bollente di un licenziamento che una cosa bruttissima. Scusate ama gli scioperi ora sifanno su facebook. e i sindacati che cosa fanno si fanno avanti solo quando le cosa vanno male e quando vanno bene non parlano. Si vis pace para bellum. Xkè quando le attività della Fiat si sono riprese vuoi a gli aiuti statali vuoi peche è stato nominato A.D. un certo Machionne non hanno fatto qualke domanda starana ai LAVORATORI, a dire amici miei qua ci dobbiamo dare una regolata guardate che in altre nazioni fabbriche con un terzo di operai producono il quadruplo NO i sindacati, COME SEMPRE, hanno aspettato che scoppiasse la bomba per farsi belli agli occhi dei lavoratore al mio paese si dice che non sempre chi ti fa ridere è quello che ti vuole bene !!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog