Cerca

La sindone è l'evento del 2010

Già un milione di prenotazioni

La sindone è l'evento del 2010
Le prenotazioni da tutto esaurito. Sul sito www.sindone.org stanno procedendo al ritmo di 15-20 mila al giorno. Si presume che entro la sera del 10 febbraio, la cifra del milionesimo pellegrino che parteciperà all’esposizione della Sindone, prevista dal 10 aprile al 23 maggio, sarà raggiunta. In pratica, lo stesso numero di visitatori contati al termine dell’ostensione del 2000, quando il misterioso Telo che racconta la Passione di Cristo fu esposto per 79 giorni durante l’estate. Due anni prima, nel ’98, a 20 anni dall’ultima Ostensione, la Sindone era stata vista da due milioni e 400 mila persone in 57 giorni. Al momento i pellegrini prenotati dall’estero sono 61 mila. Tra loro 12.900 francesi, 8386 tedeschi, 5803 americani, 5508 spagnoli, 4678 polacchi, 2410 russi, 1755 ungheresi e via elencando, fino ai 5 cittadini dell’Arabia Saudita, i 40 cinesi, gli 8 in arrivo dalle terre polari artiche. Oltre 353 mila provengono dal Piemonte, 203 mila dalla Lombardia, 54 mila dal Veneto e altrettante dal Lazio, 46 mila dall’Emilia Romagna. Il 64% delle prenotazioni complessive viene da gruppi organizzati, mentre solo il 12,57% è da attribuire a singoli o piccoli gruppi fino a 10 persone.

I giorni di esposizione saranno questa volta 40: fino al 23 maggio, si calcola che i pellegrini possano arrivare ad oltre un milione e mezzo. “I fine settimana sono già molto saturi, abbiamo 35 mila presenze in ogni sabato e in ogni domenica – spiega l’assessore alla Cultura Fiorenzo Alfieri-, ed è verosimile pensare che alla fine saranno 50 mila”, spiega l’assessore alla Cultura della Città Fiorenzo Alfieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    27 Febbraio 2010 - 19:07

    Gesù di Nazareth disse ai suoi apostoli prima di andar via per sempre: quando vi diranno di avermi visto lì o qua.non credetegli perchè,quando verrò mi vedranno tutti dai quattro angoli della terra. Non mi piace discutere sul sacro ma lascio al tempo che è galatuomo dipanare la lana dalla seta . Per me ogni oggetto materiale come la chimica insegna, è destinato a trasformarsi in polvere per essere poi ricomposto i n altre forme; per cui, se devo rispettare qualcosa che va oltre il tempo,rispettero sempre qualsiasi spiritualita, perchè questa rientra nella universalità magnetica cosmica .

    Report

    Rispondi

blog