Cerca

Ferito da malato di mente

Muore agente di polizia

Ferito da malato di mente
Genova - E’ morto questa notte l’agente di polizia di 36 anni accoltellato a Genova dopo essere intervenuto per sedare un lite. A perforare il suo polmone è stata un’accoltellata da parte di D.P., un ragazzo di 26 anni mentalmente infermo che stava litigando con i genitori. E’ successo nel quartiere Pontedecimo. Il giovane stava discutendo con i famigliari quando sono intervenuti due pattuglie del reparto prevenzione crimine: a quel punto ha impugnato un coltello e si è scagliato contro l’agente Macciantelli, ferendolo gravemente. Trasportato d’urgenza all’ospedale San Martino, per lui non c’è stato niente da fare.
A dare la triste notizie alla sorella e al fratello è stato il questore di Genova Salvatore Presenti: “Sono rimasto fino a notte fonda in ospedale in collegamento telefonico con i vertici romani e lo stesso capo della polizia”, ha raccontato. “Siamo molto addolorati per quanto è avvenuto”.
Entrato in polizia 17 anni fa, Macciantelli aveva prestato servizio a Milano, giungendo poi a Genova al VI reparto mobile, transitando poi al Reparto prevenzione crimine, presso la caserma di Bolzaneto. Anche suo padre, morto qualche anno fa, era stato ispettore di polizia. La costernazione per quanto accaduto è generale. Messaggi di cordiglio sono infatti giunti anche dal governo. Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, ha inviato al Capo della polizia, Antonio Manganelli, un telegramma di cordoglio esprimendo profondo dolore alla famiglia dell’agente, mentre il suo sottosegretario Alfredo Mantovano ha dichiarato: “Il sacrificio dell’agente Macciantelli è l’ennesima dimostrazione del valore dei nostri servitori dello stato, la cui abnegazione si spinge fino a mettere a repentaglio il bene più prezioso che ci è stato concesso”.
Il prefetto del capoluogo ligure, Anna Maria Cancellieri, ha fatto sapere di essere costernata, “si tratta di un fatto veramente drammatico”, e ha espresso “profondo dolore e cordoglio ai familiari della vittima ai quali mi sento vicina”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog