Cerca

Sparatoria alla pompa di benzina

Ucciso il titolare davanti al figlio

1
Sparatoria alla pompa di benzina
Tenta di rapinare un distributore di benzina, ma uccide il titolare di fronte al figlio. E' questa l'ipotesi più plausibile per la sparatoria di cui è vittima Angelo C., 68 anni, benzinaio di Prospiano, nel varesotto.

Secondo una prima ricostruzione, l'uomo, insieme alla moglie e ai due figli, era come ogni giorno al lavoro quando, alle 8.15 circa, sono arrivati i malviventi che hanno sparato più volte e poi sono scappati sull'auto della vittima, senza portare via l'incasso. A sparare sarebbe stata una sola persona, armata di una pistola automatica, che si è avvicinata al titolare mentre prelevava l'incasso del fine settimana nel gabbiotto. Forse la vittima ha tentato di reagire ed è stata raggiunta da alcuni colpi all'addome. Non è ancora chiaro quanti fossero i rapinatori ed è incerto il movente. La famiglia, e in particolare il figlio che ha assistito alla triste scena, è sotto choc ma illesa.

Sul posto non ci sono telecamere di videosorveglianza. I carabinieri hanno allestito posti di blocco in tutta la zona e sono in corso perquisizioni e controlli fra i pregiudicati. L'auto è stata ritrovata a pochi chilometri di distanza a Olgiate Olona.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • semovente

    23 Febbraio 2010 - 16:04

    PER QUEL FARABUTTO CHE PER QUATTRO SOLDI HA COMMESSO UN OMICIDIO.

    Report

    Rispondi

media