Cerca

Stalking, arrivano professionisti specializzati

Formati 6 mila ufficiali dei carabinieri

Stalking, arrivano professionisti specializzati

Il nuovo reato di stalking rende necessario anche professionisti specializzati. Per questo, quasi 6 mila ufficiali dei carabinieri saranno formati per accogliere al meglio le vittime di molestie continuative e atti persecutori, come spiega il tenente colonnello dell'Arma Giorgio Stefano Manzi, responsabile della task force antistalking, nata per iniziativa del ministero per le Pari Opportunità e del ministero della Difesa.
La squadra, insediata lo scorso marzo, è composta da 13 carabinieri, fra i quali otto donne. Tutti professionisti con formazione psicologica, sociologica, statistica, criminologica.
Manzi spiega che la formazione di comandanti di compagnia e di stazione dei carabinieri è partita la scorsa settimana e si concluderà entro ottobre. Saranno coinvolti, per la precisione, 5.745 ufficiali. L'obiettivo è poter contare su personale specializzato, «che sia in grado di accogliere una persona che denuncia le molestie, che sia in grado di riconoscere quanto è avvenuto. L'approccio iniziale condiziona infatti ogni tipo di intervento successivo».
La task force antistalking sta anche predisponendo uno studio monografico, che riguarda il reato di stalking: «È una ricognizione di natura psichiatrica, culturale e giuridica sullo stalking reato che ha diversa valenza e atteggiamenti diversi nel mondo. Sarà uno strumento per le forze di polizia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog