Cerca

Arrivata in Italia la salma di Colazzo

Domani i funerali al Duomo di Galatina

Arrivata in Italia la salma di Colazzo
Rientra oggi in Italia la salma di Pietro Antonio Colazzo, funzionario dei servizi segreti ucciso a Kabul venerdì scorso.  Il C130 dell'Aeronautica è atterrato all'aeroporto militare di Ciampino questa mattina. Sull'aereo militare anche la salma del regista francese Severin Blanchet, rimasto vittima dell'attentato. Ad accogliere la salma di Colazzo, naturalmente, i familiari, insieme al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, che ha la delega per i servizi, Massimo D'Alema, presidente del Copasir (il comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica), i vertici dei servizi, in primo luogo il generale Adriano Santini, capo dell'Aise (l'Agenzia informazioni sicurezza esterna), per la quale il ragazzo lavorava a Kabul. Sulla pista un picchetto interforze ha reso omaggio alla salma. Il feretro è stato poi trasportato all'ospedale militare del Celio, dove è allestita una camera ardente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franco bulgarelli

    01 Marzo 2010 - 12:12

    rispetto supremo e onore massimo per questo servitore dello stato, ucciso da delinquenti , che prima di morire ha salvato 4 italiani...condoglianze alla famiglia.

    Report

    Rispondi

blog