Cerca

Marrazzo, parla la madre di Brenda:

"Mio figlio è in una cella frigorifera come un gelato. Voglio dargli sepoltura e sapere la verità"

Marrazzo, parla la madre di Brenda:
«Voglio dare una degna sepoltura a mio figlio. Da tre mesi il suo corpo è in una cella frigorifera come se fosse un gelato, invece è un essere umano. Io ho il diritto di fargli un funerale dignitoso. Il mio cuore non regge più al dolore voglio trovare pace». A parlare è Mendes, la madre di Brenda, il transessuale ucciso a Roma il 20 novembre scorso e coinvolto nello scandalo Marrazzo.
La donna lancia il suo appello dal Brasile, in una lettera che News Mediaset, l’agenzia di notizie tv del Gruppo Mediaset, mostra in un servizio in esclusiva, e che i legali della famiglia di Brenda consegneranno domani all’ambasciatore brasiliano in Italia.

«La mia sofferenza aumenta ogni giorno e ho l’impressione che le autorità italiane vogliono che la vicenda di Brenda sia dimenticata e buttata nella spazzatura» continua la donna.
«La sera che Brenda morì – denuncia la mamma – nel suo appartamento furono visti entrare dei poliziotti. Da un mese ho chiesto un sopralluogo dei nostri periti. La procura di Roma ancora non l’ha autorizzato. Io voglio sapere la verità su come è morto mio figlio».
La mamma di Brenda nella lettera rivela anche di aver ricevuto molte segnalazioni di amici del figlio che confermano il rapporto di Brenda con l’ex governatore del Lazio Piero Marrazzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog