Cerca

Camorra, capoclan ucciso

Trivellato di proiettili

Camorra, capoclan ucciso
Sono stati trovati 23 proiettili esplosi da due tipi di armi diverse sul luogo dell'omicidio di Umberto Palumbo, 48 anni, ammazzato all'interno di un bar ieri sera in via Spartivento a Scisciano, nel Napoletano. Una pioggia di fuoco sulla vittima perchè non avesse scampo. Palumbo è ritenuto dai carabinieri, che indagano sull' omicidio, il capo del clan Sarno nel territorio dei comuni di Scisciano e San Vitaliano, nel Nolano. Gli assassini, forse tre, sono entrati nel locale uccidendo sul colpo Palumbo. I proiettili usati per l'agguato sono stati recuperati dai carabinieri della sezione rilievi di Castello di Cisterna. Nel corso delle successive ricerche, a Somma Vesuviana è stata trovata, completamente bruciata, una Lancia Libra, rubata a Roma il 3 marzo scorso. Al suo interno due pistole semiautomatiche ed una a tamburo, quelle probabilmente utilizzate per l'agguato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog