Cerca

Pescara, nuovo caso di corruzione

Arrestate 5 persone

Pescara, nuovo caso di corruzione
Un nuovo episodio di corruzione è stato scoperto a Pescara. All'alba gli uomini della polizia hanno arrestato cinque persone per corruzione aggravata, truffa aggravata e falso, nell'ambito di un'inchiesta avviata dalla Procura pescarese riguardante i lavori di ristrutturazione di una palazzina dell'ospedale.

Fra gli arrestati
anche un funzionario della Asl di Pescara, due direttori di lavori, un imprenditore di Foggia e un responsabile di cantiere.
I protagonisti della vicenda sono Franco D'Intino, 59 anni, funzionario della Asl e responsabile unico dei lavori finiti nel mirino della magistratura; Giuliano Piancone, 56 anni, imprenditore della provincia di Foggia; Giacomo Piscitelli, 58 anni, di Barletta, responsabile del cantiere e dipendente di Piancone.
Ai domiciliari invece sono finiti Alfonao Colliva, di Pescara, 51 anni, e Damiana Bugiani, 52 anni di Pescara, due liberi professionisti coinvolti nella loro qualità di direttore dei lavori nell'appalto incriminato.

Alla base dell'inchiesta
scattata nell'ottobre scorso ci sarebbero una serie di irregolarità nell'esecuzione di lavori pagati e non realizzati. L'appalto si riferisce a un lotto aggiudicato nel 2007 per 3 milioni di euro per la ristrutturazione e messa a norma del polo materno-infantile dell'ospedale di Pescara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog