Cerca

La Spezia, prostituta uccisa in casa

La vittima è stata picchiata a sangue e poi accoltellata

La Spezia, prostituta uccisa in casa
Picchiata a sangue e poi accoltellata. È morta così, nella sua casa a piano terra di via Monfalcone a La Spezia, Aparecida Perpetua da Silva, prostituta brasiliana 40enne. La vittima è stata trovata morta nella notte.
La morte violenta è testimoniata dai traumi sul volto, ridotto a una maschera di sangue, in particolare sullo zigomo. Le coltellate sono quasi tutte concentrate sul dorso, nella parte bassa della schiena.
L’assassino ha picchiato selvaggiamente la prostituta, circostanza macabramente dimostrata dal fatto che il sangue fosse distribuito in tutta la stanza, tanto che inizialmente i poliziotti accorsi sul luogo del delitto non riuscivano a capire quale fosse la causa effettiva della morte, a causa dei tanti colpi ricevuti.

I poliziotti della squadra mobile stanno infatti lavorando in queste ore alla ricostruzione della scena del crimine. L'ipotesi è che la vittima abbia fatto entrare il suo assassino, anche perché si prostituiva in casa su appuntamento.
L’autopsia dovrà chiarire il tipo di coltello usato, che, a un primo esame, sembrerebbe una lama sottile. La profondità dei tagli inferti sarà chiarita dall'autopsia.
La donna era arrivata in Italia cinque anni fa e da quattro aveva un compagno stabile: l’uomo che ieri sera l'ha trovata morta e che ha dato l'allarme.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog