Cerca

Punizioni choc in classe

Bimbo denudato e colpito dai compagni in un asilo di Ferrara

Punizioni choc in classe
Denudato e colpito dai compagni. Era questa la punizione riservata a un bimbo di sei anni dalla maestra di un asilo di Ferrara. A "denunciare" l'accaduto, raccontandolo alla madre della piccola vittima, è stato il migliore amico del bambino. A quel punto la donna, dopo aver avuto ulteriori conferme da altri genitori, si è rivolta al dirigente del circolo didattico, al corrente dell'accaduto.

"Siamo sconvolti - commentano la madre e il padre - non riusciamo a capacitarci di come questo possa essere avvenuto e ora vogliamo la verità. Il dirigente si è scusato con noi, era mortificato, diceva di aver già parlato con quell'insegnante, la quale si era subito dimessa, e che aveva già provveduto ad avviare un procedimento nei suoi confronti".

Il piccolo, che adesso frequenta un'altra scuola materna, "non vuole nemmeno più parlare con quel bambino perché forse, anche lui, era tra quelli costretti a colpirlo dalla maestra". La procura minorile ha aperto un'inchiesta, l'insegnante è indagata per maltrattamenti verso fanciulli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • r2

    26 Marzo 2010 - 18:06

    perchè la punizione ricorda molto quelle che le guardie rosse infliggevano pubblicamente ai dissidenti. La vita rivela cose incredibili. Sarebbe bello intervistare pubblicamente la signora e chiedere quale spirito guida è intervenuto. Saluti

    Report

    Rispondi

  • moicano

    26 Marzo 2010 - 15:03

    Auspico lo stesso trattamento per la maestra da parte di tutti i genitori. E se qualche sindacalista ha qualcosa da dire ce n'è anche per lui.

    Report

    Rispondi

  • nando40

    26 Marzo 2010 - 15:03

    Se fosse vero e io fossi il padre del piccolo pretenderei lo stesso trattamento per la maestra nella piazza principale del paese.

    Report

    Rispondi

blog