Cerca

Busta con proiettili per il giornalista Rega

Ha scritto libro sulla convivenza tra cristiani e islamici

Busta con proiettili per il giornalista Rega
Una busta contenente due proiettili e una lettera con minacce di morte è stata depositata sullo zerbino della casa del giornalista di Televideo Rai Nello Rega da persone non identificate, a Potenza.
Il giornalista è autore del libro “Diversi e divisi”, sulla convivenza fra cristiani e islamici. Chi ha lasciato la busta ha forzato il portone d'ingresso del palazzo di Rega, rientrato ieri sera da Roma per partecipare oggi ad alcune presentazioni del suo libro.

Rega ha avvertito i Carabinieri
, che hanno acquisito la busta con i proiettili e la lettera di minacce - contenente ad esempio frasi come «Sappiamo dove vivi» - e hanno fatto rilievi sul portone dell'edificio.
Da tempo il giornalista è minacciato e ha ricevuto quasi dieci proiettili, in varie buste: il 27 novembre scorso una testa di agnello fu lasciata nella sua automobile, in sosta vicino alla sua casa di Potenza: «Sono sempre più disperato e sempre più solo e abbandonato. Sono in viaggio per presentare il mio libro da solo, terrorizzato, e nessuno fa nulla per aiutarmi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog