Cerca

Parla il Papa: "Viviamo in una grande confusione"

"Ho compassione del popolo, pecore senza pastore"

Parla il Papa: "Viviamo in una grande confusione"
"Viviamo in una grande confusione circa le scelte fondamentali della nostra vita. Filosofie contrastanti nascono e scompaiono, e non ricordiamo da cosa veniamo, per che cosa siamo fatti, dove andiamo". Lo ha detto il Papa nell’Udienza Generale, parlando dell’"emergenza educativa" e dei compiti dei sacerdoti nel mondo di oggi. A questo proposito Benedetto XVI ha citato una frase del Vangelo: "Ho compassione del popolo, sono come pecore senza pastore".
Il Papa è rientrato in Vaticano ieri sera da Castelgandolfo, dove ha trascorso 10 giorni. Il Santo Padre è stato salutato questa mattina da oltre 35 mila fedeli presenti in piazza San Pietro per l’Udienza Generale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pippo65

    15 Aprile 2010 - 16:04

    Ma sì, mio caro nicola, lei non mente, confermo tutto quello che dice lei, perchè sono anch'io sono un credente in Gesù di Nazareth. Detto questo riconfermo, senza cambiare una virgola, tutto quello che ho detto. saluti

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    15 Aprile 2010 - 15:03

    Pippo,Lei mente sapendo di mentire in quanto, nessuno ha attaccato la Chiesa per gli scandali che stanno emergendo semmai,si denuncia l'omertà del Clero nel nascondere o confondere le idee altrui, riparandosi dietro la Chiesa che rappresenta la Casa di tutti i credenti in Gesù di Nazareth. I fedeli chiedono soltanto che si faccia pulizia dei sacerdoti non degni di portare un abito a loro non confacente. La Chiesa,per sua conoscenza,non appartiene al Clero ma a tutti i fedeli e credenti in Dio.

    Report

    Rispondi

  • pippo65

    15 Aprile 2010 - 12:12

    Siete veramente come dei pecoroni o dei buoi che seguono a testa bassa e senza usare l'acume dell'intelletto tutto quello che i mass media pilotati da certe lobby sinistre (non di sinistra, ma poco chiare) dicono costantemente contro il papa ed il cattolicesimo. Veramente vi siete dimenticati del signor Juliano Verbana capo della più grande associazione pedofila mondiale, misteriosamente evaso in elicottero l'anno scorso da un carcere di massima sicurezza? Vi siete dimenticati dello scandalo pedofilia in Belgio che coinvolgeva i vertici del governo, compreso il presidente UE? E vi siete mai chiesti chi scrive gli articoli anti papisti del NY Times? E degli scandali di pedofilia delle varie associazioni ebraiche americane sempre taciuti? O gli scandali di pedofilia dei boy scout americani e di altre nazioni? Mah! Come mai solo i preti cattoli ed il papa e solo ora vengono attaccati e con tale veemenza? Sono un dietrologo? Adesso come adesso sì!

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    14 Aprile 2010 - 13:01

    Quest5i incresciosi avvenimenti sono già accaduti nel passato quando il Clero ,dimentico dei dettami del Vangelo hanno voluto mischiare il sacro con il profano. Non sono stati i credenti che hanno tradito la Chiesa ma il Clero conb il suo atteggiamento per cui, sarebbe bene recitare il mea culpa e ritornare al dettame di Gesù il Cristo. fraterni saluti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog