Cerca

Mauritania, liberati i coniugi Cicala

Erano stati rapiti da Al Qaeda nel Maghreb islamico lo scorso 17 dicembre

Mauritania, liberati i coniugi Cicala

Sono stati rilasciati nel nord del Mali gli italiani rapiti da Al Qaeda nel Maghreb islamico lo scorso dicembre. Lo riferiscono  funzionari del governo malese. Secondo le prime informazioni, Sergio Cicala, 65 anni, e la moglie Philomene Pwelgna Kaboure - sequestrati il 17 dicembre in Mauritania – sono adesso al sicuro, protetti da "una pattuglia di soldati del nostro esercito”

La Farnesina - La Farnesina segue da vicino gli sviluppi della vicenda. In una nota il ministero degli Esteri esprime l’augurio "che essa possa concludersi quanto prima nella maniera migliore. L' impegno delle diverse articolazioni istituzionali è volto ad assicurare il positivo esito del caso ed a tal fine si mantengono costanti contatti con le autorità locali".     

Il sindaco di Carini - Appreso la notizia il sindaco di Carini (Palermo), Gaetano La Fata, ha commentato: "Mi auguro che siano in buone condizioni. Siamo felici per la famiglia a cui siamo stati in questo tempo molto vicini. Appena Sergio Cicala potrà venire a Carini lo accoglierò in Comune con grande amicizia". Il sindaco nei mesi scorsi era stato promotore di una fiaccolata con le scuole e di altre iniziative per tenere viva l’attenzione sul sequestro dei coniugi di Carini.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog