Cerca

Roma, finti finanzieri estorcevano denaro

Due aguzzini pretendevano denaro in cambio di protezione dai veri controlli fiscali

Roma, finti finanzieri estorcevano denaro
Pretendevano denaro in cambio di protezione da eventuali controlli e verifiche fiscali. A Roma due falsi finanzieri sono stati arrestati dalla vera Guardia di Finanza, con l'accusa di estorsione.
Dall'indagine, chiamata "Full Insurence", emerge che i due aguzzini pretendevano denaro in cambio di protezione da eventuali controlli fiscali.

L'operazione Full Insurence delle vere autorità. Le indagini sono iniziate a seguito di una segnalazione fatta da un cittadino che dichiara di aver subito un controllo anomalo da parte della Guardia di Finanza. E così è scattata l'attività investigativa che ha portato i veri finanzieri a individuare, pedinare e filmare i truffatori. Dalle indagini è emerso che i due si qualificavano ai comemrcianti con un falso tesserino simulando un sommario controllo alla contabilità dell'attività e rilevando presunte false irregolarità. A quel punto promettevano di chiudere un occhio in cambio di una somma di denaro e proponevano una sorta di "poliza anti controlli": la cifra richiesta variava tra i 500 e i 5000 euro.

L'arresto. L'operazione è scattata all'uscita di un negozio dopo che i due impostori si erano fatti consegnare 4300 euro da un commerciante. I due truffatori, sono stati portati presso la Casa Circondariale di Regina Coeli.
I finti finanzieri dovranno rispondere di estorsione, sostituzione di persone e usurpazione di funzioni pubbliche dinanzi all'Autorità Giudiziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    22 Aprile 2010 - 14:02

    E samo a Roma, no? Che vòi de più?

    Report

    Rispondi

blog