Cerca

Elisa Claps fu accoltellata e soffocata

La studentessa di Potenza sarebbe stata colpita al torace durante un tentativo di violenza sessuale

Elisa Claps fu accoltellata e soffocata
Elisa Claps fu accoltellata e soffocata. E' questo il risultato dell'esame autoptico eseguito sui resti della studentessa scomparsa il 12 settembre 1993, e trovati nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità di Potenza lo scorso 17 marzo.
Secondo la perizia dell'anatomopatologo Francesco Introna, la ragazzina sarebbe stata colpita più volte mortalmente al torace con un'arma da taglio (forse un coltello) e finita per soffocamento. Al momento non sono stati resi noti ulteriori dettagli, poiché la consulenza medico-legale è tuttora secretata per decisione della Procura generale di Salerno.

Gli investigatori ritengono che il delitto sia avvenuto lo stesso giorno della scomparsa e che Elisa sia stata ferita a morte, durante un tentativo di violenza sessuale. L'unico indagato resta Danilo Restivo, che quella domenica di settembre, per sua stessa ammissione, incontrò la sedicenne proprio nella chiesa della Trinità. L'uomo, che si è sempre professato innocente, da tempo vive in Inghilterra, dove è stato coinvolto nelle indagini per un altro omicidio (avvenuto il 12 novembre 2002), quello della sarta Heather Barnett.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    27 Aprile 2010 - 20:08

    Quello che maggiormente impressiona, non è tanto l'assassinio della ragazza, che, quotidianamente di fatti del genere sono recitati dalle cronache dei quotidiani ma, il cadavere di questa povera ragazzina che si trovava da oltre 15 anni sotto il solaio della Canonica. Domanda: ma i sacerdoti che hanno vissuto e vivono in quella Canonica è possibile che non hanno mai visto e saputo niente ? Alle Autorità Giudiziaria, l'ardua valutazione.

    Report

    Rispondi

blog