Cerca

Menù ospedalieri in arabo e inglese

L'iniziativa partirà presto a Palermo

Menù ospedalieri in arabo e inglese
Una novità all'ospedale Civico di Palermo e al Pediatrico di Cristina dal servizio di Dietologia aziendale, diretto dalla dottoressa Renata Lanzino: i menù presto saranno anche in lingua inglese e araba, le lingue più utilizzate e conosciute dai pazienti stranieri ricoverati nelle strutture.

Ogni menù giornaliero, per pranzo e cena, prevede la scelta tra cinque primi, cinque secondi e tre controni. «E' un’iniziativa che abbiamo deciso di intraprendere _ sottolinea il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Civico, Dario Allegra _ per rendere più accogliente l’ospedale e più efficienti i servizi e la comunicazione nei confronti dei tanti pazienti stranieri che si rivolgono alle nostre strutture, al Civico, e ancora con maggiore   frequenza al Pediatrico Di Cristina».

Ma non è tutto. Il Pronto soccorso dell’ospedale dei bambini è un importante punto di riferimento per le famiglie straniere: oltre il 15% dei piccoli visitati. Così per migliorare la comunicazione tra medici e  famiglie da due anni viene impiegato un dizionario multilingue: un’iniziativa che rientra nella campagna sociale per la tutela dell’infanzia e dell’adolescenza. Viene realizzata in sette lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo, cinese, rumeno, albanese.

Insomma: due strumenti che sono in grado di facilitare la comunicazione con le  famiglie straniere che non parlano la nostra lingua ma che hanno bisogno di cure ospedaliere. La traduzione del menù è stata effettuata dalla ditta che cura la ristorazione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog